GP EIFEL

F1, Hamilton: "Un nuovo circuito in Brasile? Non ce n'è bisogno"

Il britannico della Mercedes critica la scelta di costruire una nuova pista a Rio. Bottas sul membro del team positivo al Covid: "Ho piena fiducia nel team"

  • A
  • A
  • A

Alla vigilia del Gran Premio dell'Eifel, undicesimo appuntamento del Mondiale 2020 di Formula 1, Lewis Hamilton si è soffermato sulla scelta di costruire una nuova pista a Rio al posto di Interlagos: "In questo momento non è necessario". La Mercedes ha inoltre comunicato la positività al Covid di un membro dello staff: "Il team gestirà tutto nel migliore dei modi", ha affermato Valtteri Bottas.

Vedi anche F1, Leclerc: “In Germania aggiornamenti più grandi rispetto a quelli in Russia” Formula 1 F1, Leclerc: “In Germania aggiornamenti più grandi rispetto a quelli in Russia” La Formula 1 ritorna al Nurburgring, undicesimo appuntamento del Mondiale 2020, dopo 7 anni. Una notizia che fa felice Lewis Hamilton, leader del Mondiale a caccia del 91esimo successo, che gli permetterebbe di eguagliare il record di vittorie di Michael Schumacher: "Sicuramente è bello essere qui al Nurburgring", ha detto il britannico della Mercedes, "il circuito mi piace molto, ma questa sarà la prima gara dell'anno dove farà freddo, sarà importante far funzionare bene le gomme, dovremo impostare un assetto diverso rispetto alle scorse gare, visto che pioverà". L'attenzione, poi, si è spostata anche sulla comunicazione della Mercedes, che ha annunciato la positività di un membro dello staff: "Naturalmente è triste venire a conoscenza di questa situazione", ha dichiarato Hamilton, "è una preoccupazione. Tutti devono ricordarsi che questa cosa non è scomparsa: bisogna seguire i protocolli". Infine, il sei volte campione del Mondo si è concentrato sulla scelta di costruire una nuova pista in Brasile. "Ho sentito che sarà una gara sostenibile”, ha detto il britannico. ”Per me la cosa più sostenibile è non abbattere alberi, non mi sembra una buona scelta con una crisi globale in atto. Non serve un nuovo circuito, e poi adoro Interlagos".

Dopo la vittoria di Sochi, Valtteri Bottas, secondo in classifica piloti a 44 punti da Hamilton, è a caccia del secondo successo di fila. Ci proverà nel Gran Premio dell'Eifel, un ritorno gradito al finlandese, che ha commentato anche l'annuncio del team: "Il Nurburgring è un tracciato che mi è sempre piaciuto molto. Riguardo l'annuncio, da pilota l'ultima cosa che vuoi è prenderlo, perché vorrebbe dire perdere almeno una gara, se non di più. Una cosa che è già capitata. Ma sono sicuro che il team gestirà la cosa nel migliore dei modi, ho fiducia nel nostro staff". In casa Red Bull, invece, l'argomento principale è l'annuncio della Honda, che abbandonerà la Formula 1 a partire dal 2022. Una notizia che non lascia stupito Max Verstappen, reduce dal secondo posto del Gp di Russia: "Sono stato avvertito prima. Il rinnovo in inverno non era uno scherzo, ma le cose cambiano. Capisco la loro motivazione, ora dobbiamo continuare a spingere. Daremo tutto nei prossimi due anni, vogliamo chiudere in bellezza. Il mio futuro? Penso a questa stagione e alla prossima, non so cosa accadrà dopo e non ci sto ancora pensando".

UN POSITIVO NEL TEAM MERCEDES
Un positivo al Coronavirus in Mercedes. Ad annunciarlo è stato lo stesso team campione del mondo impegnato nel weekend al Nurburgring. La persona positiva attualmente si trova in isolamento e non è uno dei piloti. La squadra sta seguendo i protocolli previsti dalla Fia in merito alla gestione e al contenimento degli eventuali casi di Coronavirus. "Possiamo confermare che un membro del team è risultato positivo al test per il COVID-19 - spiega la scuderia tedesca su Twitter - Il caso è stato gestito e viene gestito in linea con i protocolli FIA, lavorando a stretto contatto con la Federazione".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments