DA TEMPO MALATO

F1 e Ferrari in lutto: addio a Patrick Tambay

Il pilota francese aveva corso per Maranello nel 1982 e 1983: si è spento a 73 anni a causa del morbo di Parkinson

di
  • A
  • A
  • A

Patrick Tambay, ex pilota automobilistico, si è spento all'età di 73 anni. Lo ha reso noto la famiglia. Nato a Parigi, ha corso per buona parte della sua carriera in Formula 1. Per due anni fu al volante della Ferrari, con la quale colse i suoi risultati migliori: nel 1982 il primo podio (terzo in Gran Bretagna) e la prima vittoria (in Francia), che dedicò a Gilles Villeneuve. L'anno successivo si ripetè a Imola, nel GP di San Marino. Aveva corso anche per i team McLaren e Renault. Ha vinto due volte il CanAm North American Championship (1977 e 1980). Soffriva da molti anni del morbo di Parkinson.

© Twitter

Nove stagioni nel Mondiale con otto squadre diverse ma soprattutto due anni al volante della Ferrari in condizioni molto particolari e drammatiche. L'apice della sua carriera nella massima formula infatti Patrick lo raggiunse all'inizio degli anni Ottanta e per la precisione nel biennio 1982-1983. Chiamato da Enzo Ferrari per prendere il posto nientemeno che di Gilles Villeneuve all'indomani della tragedia di Zolder, il francese si ritrovò catapultato alla guida di una monoposto vincente (l'indimenticabile ma soprattutto "estrema" 126 C2 firnata da Harvey Postlethwaite) ed al fianco di un compagno di squadra - Didier Pironi - che a quel punto aveva spianata davanti la strada verso il titolo. Veloci ma ancora troppo poco affidabili le Renault di Alain Prost e Renè Arnoux, dentro una stagione nella quale i piloti transalpini o francofoni dominavano in lungo e in largo.

© Facebook

La catena di eventi al limite dell'incredibile di quell'82 bellissimo e terribile infilò però un altro anello con l'incidente in prova ad Hockenheim che costò gravissimi traumi, la corsa al titolo e la carriera proprio a Pironi. Tambay si ritrovò in piena bagarre per il titolo con Keke Rosberg e John Watson. Colse proprio in Germania la sua prima vittoria nel Mondiale, poi però un infortunio alla spalle lo costrinse a saltare due GP, di fatto eliminandolo dalla sfida, vinta poi da Rosberg su Watson.

© f1.com

Patrick corse anche nel 1983 con la Ferrari (prima la versione B della 126 C2, poi la nuova C3) ed Arnoux per compagno, vincendo a Imola il suo secondo ed ultimo Gran Premio. Anche in questo caso un successo dal sapore particolare, messo a segno sulla pista di casa della Ferrari (approfittando dell'uscita di pista di Riccardo Patrese con la Brabham) ed a soli dodici mesi dal controverso duello tra Villeneuve e Pironi che aveva contribuito ad innescare la "tempesta perfetta" del 1982.

© Getty Images

Lasciata la Ferrari il pilota parigino (che in precedenza aveva corso con Surtees, Ensign, McLaren, Theodore e Ligier) passò per due stagioni alla Renault (salendo altre tre volte sul podio ma non sul gradino più alto) e chiuse senza più acuti la sua carriera nel Mondiale nel 1986 con la poco competitiva Lola-Haas.

© Getty Images

In seguito Tambay (che ad inizio carriera aveva vinto in Nordamerica il campionato CanAm-1977 e 1980) si specializzò nei rally raid chiudendo per due volte al terzo posto la Parigi-Dakar (1988 e 1989) e prese parte al Mondiale Prototipi dell'89 al volante della Jaguar ufficiale, prima di dedicarsi alla carriera di telecronista dei GP della massima formula e poi alla politica. Sposato con Diana, Patrick era padre di Esti (nata proprio in quell'indimenticabile 1982) e di Adrien, lui pure pilota di buon livello con le monoposto dele formule minori e nel prestigioso DTM tedesco.

© Facebook

Il bilancio finale della sua carriera nel Mondiale di Formula Uno parla di 122 presenze (114 GP disputati), cinque pole positions, due giri veloci, altrettante vittorie ed undici presenze complessive sul podio. Agli appassionati italiani ed a quelli ferraristi in particolare però Patrick ricorderà per sempre quel 1982 dalle emozioni terribili: dalle piste della Formula Uno ai campi di calcio del Mundial vinto dalla Nazionale in Spagna. 

 

© Facebook

IL RICORDO DELLA FERRARI
"Siamo tutti veramente rattristati dalla notizia della scomparsa di Patrick Tambay. È stato uno dei veri protagonisti degli anni 80 vincendo due gare con la Scuderia e contribuendo alla conquista del titolo Costruttori nel 1982 e nel 1983". Con queste parole su Twitter e una foto a in tuta 'rossa' la Ferrari ha ricordato Tambay.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti