gp canada

F1 Canada, Russell: "Pole? Siamo in lotta, posso tenere Verstappen dietro"

Il britannico lancia la sfida, l'olandese si lecca le ferite: "Anche questo weekend non l’abbiamo preparato benissimo fino a ora"

  • A
  • A
  • A

Pole al millesimo per George Russell nel GP di Canada di F1, col britannico del team Mercedes che ha fermato il cronometro in 1:12.000, stesso tempo registrato poco dopo da Max Verstappen. Ma a partire dalla prima casella in griglia sarà proprio il pilota inglese, che al parco chiuso ha lanciato un chiaro messaggio all'olandese: "Oggi abbiamo fatto il primo passo, ma dobbiamo completare il lavoro domani. Dobbiamo puntare alla vittoria. Tenere dietro Max? Perché no! Noi ci proveremo".

Sulla pole ha aggiunto: "Sono felicissimo. Tanto lavoro in fabbrica ci ha portato qui. Abbiamo visto a Monaco che forse era svoltato qualcosa per la nostra stagione e oggi davvero è una sensazione fantastica. Ogni volta che veniamo qui c’è un’atmosfera fantastica. La macchina ha dato sensazioni fantastiche. Abbiamo portato aggiornamenti a Monaco e ora ci sentiamo in lotta. Domani sicuramente attaccheremo”.

VERSTAPPEN: "WEEKEND NON PREPARATO BENISSIMO"

Si deve accontentare della seconda piazzola Max Verstappen, che sorride a denti stretti: "Il weekend per noi è stato complicato, quindi accetto volentieri il secondo posto. Avrei firmato a inizio qualifica per questo piazzamento. Siamo vicini, questo rende la gara di domani entusiasmante. A Monaco non mi sentivo male, ma la pista non funzionava per la nostra macchina. Anche questo weekend non l’abbiamo preparato benissimo fino a ora, ma domani dovremo vedere come gestiremo le gomme. Anche il meteo sarà un fattore, con la pioggia che continua ad andare e venire. Partenza? Ci penseremo, non sono troppo stressato al riguardo”.

NORRIS: "LA MACCHINA VA, SARÀ SPETTACOLO"

Lando Norris, con McLaren, aprirà la seconda fila dalla terza casella: “Complimenti a Russell, è stato veloce per tutto il weekend finora. Sono contento del terzo posto, quando arrivi così vicini pensi sempre che avresti potuto fare qualcosa in più, ma sono contento. Minaccia pioggia? Sì, dovevi dare tutto ogni giro, ma questa è Montreal. Questo è uno dei circuiti più belli nei quali correre, adoro venire qui ogni anno. La pista è complicata, rischi di fare un incidente ogni momenti. Domani per vincere servono due sorpassi? Sì, saranno facili. Scherzi a parte avrò molto da lavorare. Ma sono entusiasta: la macchina va bene, siamo in un bel periodo. Abbiamo due piloti davanti e tanti piloti veloci dietro. Domani sarà un grande spettacolo”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti