ERRORE IN QUALIFICA

F 1, GP Austria: Hamilton penalizzato, parte in quinta posizione

Il pilota britannico, che in qualifiche aveva guadagnato il secondo tempo, sarà costretto ad indietreggiare in griglia

  • A
  • A
  • A

Tre posizioni di penalità in griglia per Lewis Hamilton che, nel primo GP del 2020 in Austria, sarà costretto a partire dalla quinta posizione. La decisione, ufficializzata a pochi minuti dal viai, è stata presa dopo che la Red Bull aveva protestato ieri dopo che il sei volte campione del mondo non aveva rallentato alla bandiera gialla durante le qualifiche quando il compagno di scuderia Bottas era uscito di pista.

Dopo il reclamo per il sistema DAS utilizzato nel corso delle libere, respinto dalla FIA, la Red Bull prosegue la sua battaglia al veleno contro la Mercedes. A pochi minuti dall'avvio del GP d'Austria a Spielberg è infatti arrivata l'ufficialità della penalizzazione al sei volte campione del mondo Lewis Hamilton che al Red Bull Ring partirà dalla quinta posizione. Tre posizioni di penalità per il britannico colpevole di non aver rispettato la bandiera gialla e di non aver rallentato quando il compagno di squadra Valtter Bottas è uscito di pista a pochi secondi dalla conclusione del turno di qualifiche di ieri.

La rimostranza, presentata già nei minuti immediatamente successivi alla conclusione della sessione di ieri, era stata in un primo momento respinta poiché, sentito Hamilton, gli stewards avevano appurato che il britannico fosse passato nello stesso istante in cui pannello verde e bandiera gialla coincidevano. Un caso limite che però, col dente avvelenato della Red Bull, è stato visionato più e più volte in video per trovare una soluzione. Convocato dalla direzione di gara alle 13.45, Hamilton non ha potuto far altro che accettare la penalità imposta.

La nuova griglia di partenza vede dunque Verstappen in prima fila alle spalle di Bottas, salgono poi la McLaren di Lando Norris e l'altra Red Bull guidata da Alexander Albon. Restano invece invariate le posizioni di partenza delle Ferrari con Leclerc (7°) in quarta fila e Vettel in sesta (11°).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments