I PROTAGONISTI

F 1, delusione in casa Ferrari: Leclerc e Vettel pessimisti per la gara

Il monegasco: “Diversi problemi di gomme nel weekend”. Estremamente deluso il tedesco: “Come andare contro un muro”

  • A
  • A
  • A

Ancora una giornata negativa per le Ferrari: Leclerc e Vettel scatteranno rispettivamente dall’ottava e dall'undicesima piazza nel GP del 70° anniversario e a fine sessione il monegasco è chiaro: “Non aspettiamoci un altro podio”. A rincarare la dose il suo compagno di squadra: “Semplicemente non siamo veloci”. Umore alto invece in casa Mercedes, mentre Hulkenberg (Racing Point) si gode il terzo tempo: “Due settimane pazzesche”.

Vedi anche F1, GP 70° anniversario: pole di Bottas davanti a Hamilton. Ferrari indietro Formula 1 F1, GP 70° anniversario: pole di Bottas davanti a Hamilton. Ferrari indietro

Se il clima in casa Ferrari era già cupo al termine della giornata di venerdì, le qualifiche di sabato hanno confermato la scarsa competitività della Rossa, rendendo le prospettive per la gara sono tutt'altro che rosee. L’ottavo posto di Charles Leclerc e l'undicesimo di Sebastian Vettel (fuori dalla Q3) aggiungono dubbi su dubbi a un team che non riesce a trovare la quadratura del cerchio. Il monegasco, che a fine turno ha parlato ai microfoni di 'Sky', è amareggiato: “Non aspettiamoci un altro podio, abbiamo diversi problemi con le gomme in questo fine settimana. Montando le medie il passo era buono, con le soft abbiamo perso qualcosa. Sarà sicuramente una gara molto difficile, dobbiamo solo cercare di essere ottimisti e trovare il miglior risultato possibile”. L’eco della delusione ai box del Cavallino rimbomba anche dopo le parole di Vettel: “Abbiamo provato tante soluzioni, la macchina sembrava andare meglio ma il cronometro non mente, i risultati sono comunque deludenti. È come andare contro un muro, mi dispiace. Ad essere onesto credo semplicemente che non siamo abbastanza veloci. Sarà difficile fare punti nella gara di domani. L’impegno non manca, tutti ci provano, ma non riusciamo a migliorare”.

Diametralmente opposto l’umore in casa Mercedes. Bottas, autore della pole, è decisamente felice: “È una bellissima sensazione, è stato un giro speciale: ho dato il meglio di me stesso. Rispetto alla scorsa gara ho modificato l'assetto, penso sia stato questo il motivo di questo risultato. La gara? Quando parti dalla pole puoi pensare solamente a vincere, il passo l'abbiamo speriamo di partire meglio”. Partirà secondo il campione del mondo Lewis Hamilton, che oltre a commentare il risultato ha parlato di strategie, memore dei problemi di gomme dell'ultimo weekend: “Il mio ultimo giro non è stato perfetto. Valtteri è stato bravo, si è meritato la pole. Una o due soste? In gara non penso che qualcuno possa fermarsi una volta con queste gomme più soft. Già era dura la scorsa settimana, anzi la gomma non è neanche arrivata alla fine”.

Tra i piloti soddisfatti sicuramente c’è Nico Hulkenberg, terzo con la sua Racing Point: “Sono state due settimane pazzesche per me: stavolta ho avuto più tempo per prepararmi, nella Q2 ho fatto un errore ma nella Q3 ho spinto alla grande: sono comunque un po' sorpreso di essere terzo. Cosa mi aspetto dalla gara? Il collo mi farà male domani, vedremo quello che possiamo fare”.

Chi non è rimasto stupito per la prestazione del tedesco è Max Verstappen, autore del quarto tempo con la sua Red Bull: “Non sono sorpreso del risultato, la Racing Point è un'auto competitiva. Domani però proveremo a ritrovare il ritmo e lottare per il podio. Le soste? Credo che tutti ne faranno due: il degrado delle gomme è piuttosto alto”.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments