IN CASA FERRARI

Binotto: "Sorpresi per il secondo posto, dobbiamo migliorarci"

Il team principal entusiasta per il risultato del monegasco, ma c'è ancora tanto da migliorare

  • A
  • A
  • A

E' un Mattia Binotto soddisfatto, ma cauto quello che al Red Bull Ring di Spielberg esulta per il secondo piazzamento di Charles Leclers. Il team principal Ferrari si è detto soddisfatto per la gara del monegasco, senza però dimenticare le tante lacune delle monoposto di questa stagione: "Avevamo detto che avremmo giocato in difesa per massimizzare e il secondo posto è una bellissima sorpresa. Non dimentichiamo però i problemi alla macchina".

Pomeriggio dal sapore dolce in casa Ferrari che può esultare per una conduzione di gara magistrale di Charles Leclerc, ma allo stesso tempo amaro per il risultato di Vettel. A vincere, tra i due, sono di certo i risvolti negativi di questo primo weekend di F1 e il team principal Binotto lo sa bene: "Charles ha saputo difendersi, ha fatto un grandissima gara con sorpassi fantastici, Ma non dimentichiamo i problemi alla macchina, c'è molto da fare e il nostro obiettivo è migliorare ogni volta".

Vedi anche Gioia per Leclerc: "Che sorpresa, abbiamo fatto tutto bene" Formula 1 Gioia per Leclerc: "Che sorpresa, abbiamo fatto tutto bene"

"Vettel? Peccato per i punti, nel contatto con Sainz ha commesso un errore. Quando un pilota è in difficoltà con la macchina commette qualche errore in più. Oggi si poteva fare meglio" ha proseguito Binotto. Di certo il lavoro a Maranello non manca: "Stiamo cercando di lavorare giorno e notte per anticipare il più possibile con i lavori. Vogliamo migliorarci il prima possibile per staccarci dal gruppo McLaren-Renault-Racing Point perché penso non sia li che debba stare la Ferrari. Dobbiamo rimanere concentrati, la macchina ha un problema aerodinamico che stiamo tentanto di correggere".

Infine battuta sul possibile GP al Mugello, subito dopo quello di Monza, dove potrebbe essere segnato il traguardo delle mille gare della Ferrari: "Siamo ad un passo dall'accordo, ci siamo quasi. Sarebbe bello festeggiare lì il GP numero mille, direi che al 98% si fa".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments