SPAL-BOLOGNA 1-3

Serie A, Spal-Bologna 1-3: subito Barrow, il derby si tinge di rossoblù

Il gambiano segna pochi secondi dopo il suo ingresso in campo: in precedenza rigore di Petagna e autogol di Vicari. Poi chiude Poli

  • A
  • A
  • A

Il Bologna torna a vincere in serie A dopo aver raccolto due punti nelle precedenti tre partite, e lo fa battendo per 3-1 la Spal a Ferrara. I padroni di casa si portano in vantaggio al 23' grazie a un rigore di Andrea Petagna, ma già al 24' lo sfortunato autogol di Vicari vanifica il tutto. Nella ripresa è Musa Barrow a portare avanti i felsinei al 59', pochi secondi dopo essere entrato in campo. Al 63' è quindi Andrea Poli a chiudere i conti.

LA PARTITA
Di quattro partite vinte nel corso dell'intera stagione, due sono arrivate nel corso di quest'ultimo mese per la Spal, capace di vincere sui campi di Torino e Atalanta. Serve quindi trovare una nuova continuità anche allo stadio Mazza, che dia alla squadra di Ferrara quello slancio definitivo per tornare a respirare aria di salvezza. Quello contro il Bologna rimane comunque un derby e la posta in palio è alta anche per i felsinei, pur decisamente tranquilli in classifica. E infatti il primo brivido della partita arriva dalla testa di Santander, con palla di poco sul fondo. La Spal però è volitiva, lo dimostrano la botta potente ma imprecisa di Missiroli da fuori area e un assolo di Petagna che però non ha buon esito. Il Bologna invece si fa apprezzare soprattutto sulle fasce, dove Orsolini e un Soriano particolarmente ispirato fanno tremare il pubblico di Ferrara. Il match si infiamma improvvisamente al 23', quando un glaciale Petagna trasforma un rigore assegnato per trattenuta di Paz in area su Di Francesco. Passano pochi secondi e arriva già il pareggio, quando al 24' Soriano si propone sulla destra e va al cross, con la deviazione di Vicari che inganna Berisha. Non è ancora finita, perché al 27' Santander si presenta davanti a Berisha che lo mura: Fabbri assegna un nuovo rigore, ma dopo aver rivisto il tutto al Var ci ripensa. Prima dell'intervallo c'è spazio per altre due grandi occasioni, una per parte: un missile di Poli dalla distanza e una conclusione di Reca che supera Skorupski ma non Tomiyasu, che salva sulla linea.

La partita, scoppiettante ed equilibrata nel primo tempo, sembra conservare lo stesso schema anche a inizio ripresa: Strefezza cerca subito la porta, poi Berisha si oppone a Soriano, Paz sfiora il palo con un colpo di testa e un minuto dopo si trova dall'altra parte a impedire a Di Francesco il gol del nuovo vantaggio Spal. Al 58' la svolta: Mihajlovic (in panchina nella ripresa nonostante la pioggia) manda in campo Barrow per Santander, e nel giro di una manciata di secondi il gambiano lo premia. Proprio lui mette in azione Palacio e poi si fa trovare nel punto giusto sul tentativo di salvataggio di Igor, segnando il suo primo gol stagionale. Gli ospiti capiscono che il momento è propizio e al 63' chiudono i conti: solita sgroppata sulla destra di Soriano e assist al centro dove in spaccata capitan Poli triplica. La Spal non sembra volersi arrendere e si ributta in attacco, in maniera tanto coraggiosa quanto disordinata: Skorupski salva su Valoti e sulla punizione di Di Francesco, poi Strefezza ci prova al termine di un'azione convulsa ma alza troppo la mira. Il Bologna sembra accontentarsi, ma quando si ripresenta in avanti fa tremare una difesa della Spal che sembra sempre troppo fragile: così è Berisha a dover mettere una pezza su Skov Olsen. E le ultime conclusioni di Igor e Petagna non cambiano il senso di un pomeriggio in cui la Spal sembra aver fatto un gran passo indietro rispetto alle buone sensazioni (e i punti) delle ultime settimane.

LE PAGELLE

Soriano 7 - Continuità, voglia di vincere e anche un piede particolarmente caldo: di questo Bologna è ormai diventato uno dei grandi leader.

Vicari 5 - Certo non per l'autogol, che è stato solo un episodio fortunato e che non cambia il giudizio sulla partita. L'insufficienza riguarda però l'intera retroguardia spallina, che non riesce proprio a trasmettere sicurezza.

Poli 7 - Proprio come Soriano, è l'altro volto simbolo di questa squadra: grintoso, irriducibile, agonisticamente furioso. Non c'è da stupirsi che piaccia così tanto al suo allenatore Mihajlovic.

Petagna 7 - La Spal sembra ormai reggersi tutta sulle sue spalle. E il bomber giuliano ci prova come può, correndo, sbuffando, trasformando un rigore con la freddezza di un campione, provandoci di sinistro e anche di destro (non proprio il suo piede). Il suo coraggio però da solo non basta.

Barrow 7,5 - Pochi secondi per portare in vantaggio il Bologna, pochi altri per costruire l'azione del terzo gol. Se il buongiorno si vede dal mattino, l'aria dell'Emilia Romagna al gambiano sembra fare proprio bene.

Berisha 6,5 - Merita una menzione per l'impegno con cui salva i suoi a risultato già ampiamente compromesso. Ecco un altro giocatore su cui costruire le speranze di salvezza di questa Spal in debito d'ossigeno.


IL TABELLINO
Spal-Bologna 1-3

Spal (3-5-2): Berisha 6,5; Cionek 5 (1' st Bonifazi 5), Vicari 5, Igor 5; Strefezza 6, Dabo 5,5, Missiroli 6, Valoti 6 (28' st Paloschi 5), Reca 6,5; Di Francesco 6 (35' st Floccari sv), Petagna 7. A disp.: Thiam, Letica, Felipe, Tomovic, Salamon, Mastrilli, Tunjov, Jankovic, Murgia. All.: Semplici 5.
Bologna (4-3-3): Skorupski 6,5; Tomiyasu 6,5, Danilo 6, Paz 6,5, Mbaye 6; Poli 7 (36' st Svanberg sv), Schouten 6,5, Soriano 7; Orsolini 6,5 (25' st Skov Olsen 6), Santander 5,5 (13' st Barrow 7,5), Palacio 6,5. A disp.: Da Costa, Sarri, Corbo, Dominguez, Boloca. All.: Mihajlovic 7.
Arbitro: Fabbri
Marcatori: 23' rig. Petagna (S), 24' aut. Vicari (S), 14' st Barrow (B), 18' st Poli (B)
Ammoniti: Cionek, Valoti, Berisha, Petagna (S), Paz, Orsolini, Tomiyasu (B)
Espulsi: -


LE STATISTICHE DI OPTA

•    Il gol di Musa Barrow (1'10") è il secondo gol più rapido per un giocatore subentrante in questo campionato, dopo Danilo v Napoli (29"). 
•    Terzo successo nelle ultime quattro trasferte del Bologna in Serie A (1P), tante vittorie esterne quante nelle precedenti 36.
•    Successo in rimonta per il Bologna, che diventa la squadra che ha guadagnato più punti da situazioni di svantaggio in trasferta in questa Serie A (9).
•    La SPAL non segnava in casa in campionato dal 25 novembre contro il Genoa, sempre con Andrea Petagna su calcio di rigore.
•    Dallo scorso 27 ottobre 2019, la SPAL ha guadagnato appena due punti in gare casalinghe di Serie A (2N, 4P), nessuna squadra ha fatto peggio (anche il Napoli a due).
•    Era da dicembre 2008 che il Bologna non incassava gol per 16 gare di fila in Serie A.
•    Il Bologna è la squadra che ha beneficiato di più autoreti in questa Serie A (quattro).
•    Tre dei cinque gol in Serie A di Musa Barrow sono arrivati da subentrante.
•    Quattro gol nelle ultime sei presenze di Serie A per Andrea Petagna.
•    Il vantaggio della SPAL sul Bologna è durato appena 75 secondi.
•    La SPAL ha vinto appena un incontro in cui ha segnato la prima rete della partita, meno di ogni altra squadra in questa Serie A.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments