SERIE B

Serie B: il Perugia espugna Crotone ed è secondo, la Salernitana aggancia il terzo posto

La squadra di Oddo si impone 3-2, alle sue spalle c'è Ventura che batte 2-1 l'Entella. Tris Pescara al Pisa

  • A
  • A
  • A

In Serie B, dietro al Benevento c’è solo il Perugia che vince 3-2 con il Crotone e lo sorpassa in classifica con i gol di Iemmello, Melchiorri e Di Chiara. Terza la Salernitana di Ventura che batte l’Entella 2-1 con Maistro e Jallow. Il Venezia rallenta sull’1-1 l’Ascoli con Zigoni che pareggia il rigore di Da Cruz. Pescara a -3 dal secondo posto con il 3-0 al Pisa firmato Borrelli, Galano, Machin, il Livorno batte 2-1 la Juve Stabia al 95’.

CROTONE-PERUGIA 2-3
Iemmello colpisce subito al 13’, 9 gol in 11 partite per lui. Nicolussi riparte e appoggia indietro per l’attaccante, stop e destro a battere Cordaz. Crotone che spinge alla ricerca del pareggio, l’occasione migliore è un colpo di testa di Simy che viene ben parato da Vicario. Umbri che segnano ancora in apertura di ripresa, al 53’ Melchiorri lanciato in profondità controlla in qualche modo, Cordaz esce e viene beffato dal tocco da lontano dell’attaccante di Oddo che infila a porta vuota. Non si abbatte il Crotone che dimezza lo svantaggio al 57’ con l’ex Mustacchio che al secondo tentativo da due passi piega la resistenza di Vicario. Crotone che assalta, Perugia che non si scompone e al 65’ Di Chiara buca Cordaz anche grazie a una deviazione rimettendo due gol tra le squadre. Al 94’ Mustacchio con l’esterno destro trova in area il definitivo 2-3 che non cambia la sostanza della sfida. Vince il Perugia che rimane da solo all’inseguimento della capolista Benevento.

ASCOLI-VENEZIA 1-1
Primo tempo con tanti errori tecnici da parte delle squadre, il ritmo non decolla e le occasioni sono davvero poche. I tentativi più interessanti arrivano con Ardemagni e Da Cruz, in entrambe le occasioni Lezzerini disinnesca senza troppi affanni. Venezia che va a centimetri dal vantaggio con il palo preso di testa da Casale nella ripresa. Ascoli che poi passa in vantaggio al 71’ con il rigore trasformato sotto l’incrocio da Da Cruz, con Ninkovic che chiede il cambio dopo che il compagno gli ha portato via il tiro dal dischetto. Venezia che pareggia all’87’ con il colpo di testa di Zigoni al culmine di un’intensa fase di pressione e impedisce così all’Ascoli di affiancare il Perugia al secondo posto.

PESCARA-PISA 3-0
Borrelli, classe 2000, infila al 14’ di testa da calcio d’angolo. Padroni di casa che al 22’ mancano l’occasione di raddoppiare con Galano che si fa parare il rigore da Gori, il Pisa però non crea più di una girata alta di Marconi nel corso del primo tempo. Pescara che allunga nella ripresa grazie a Galano al 63’, che tutto solo davanti al portiere infila all’angolo e colpisce ancora il Pisa al 67’ con Machin che si invola e da fuori con il sinistro la mette all’angolino basso. Pescara che torna nelle zone più interessanti della classifica, prosegue il momento complicato per il Pisa, una sola vittoria nelle ultime cinque partite.

LIVORNO-JUVE STABIA 2-1
Entrambe le squadre sono sfortunate nel corso del primo tempo, i rimpianti iniziano per il Livorno, destro al volo di Agazzi che viene deviato quanto basta da Musso per mandare il pallone sul palo. Legno che ferma anche la Juve Stabia con Canotto che davanti a Zima non è abbastanza preciso. Ospiti che però trovano il vantaggio al 49’ con un erroraccio di Zima che sull’angolo calciato da Calò si butta da solo in porta il pallone. Livorno che pareggia subito al 58’, Agazzi da fuori questa volta trova l’angolino basso, imitato poi al 95’ da Marras che con il sinistro regala un successo prezioso ai toscani che provano a iniziare la propria risalita dalle parti più calde della classifica.

SALERNITANA-ENTELLA 2-1

Salernitana pericolosa con Maistro poco dopo la metà del primo tempo, il tiro dal limite scuote il palo della porta dell’Entella che così si salva. La squadra di Ventura è ancora pericolosa nel finale con la conclusione da posizione defilata di Jallow che rischia di sorprendere Contini, bravo e reattivo a mettere il pallone in angolo. Entella che a pochi secondi dal 45’ si ritrova a gestire un contropiede 3 contro 1 con la Salernitana scopertissima, De Luca cerca il secondo palo, ma Micai è bravo a sventare la minaccia. Salernitana che inizia forte nella ripresa, nel giro di un minuto Kiyine va vicino all’incrocio da fuori, poi Lombardi con un tiro-cross prende il palo esterno. Secondo tempo che poi non regala più sussulti, fino all’80’ quando Maistro buca sul suo palo Contini con una punizione dal limite dell’area che regala il vantaggio alla squadra di Ventura, abile poi a raddoppiare all’84’ con la botta sotto la traversa di Jallow da fuori area. Entella che prova a crederci ancora con il colpo di testa di Poli all’89’ da calcio d’angolo, ma non basta, la Salernitana e Ventura salgono al terzo posto insieme a Chievo e Crotone.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments