Torino, Mazzarri: "Abbiamo passione e orgoglio, lo stadio ci aiuti"

Il tecnico granata alla vigilia del derby della Mole: "Ringrazio pubblicamente Allegri. Per Iago decisiva la rifinitura, Zaza è una possibilità"

  • A
  • A
  • A

Dopo Massimiliano Allegri è il turno di Walter Mazzarri presentare il derby della Mole di sabato sera all'Olimpico Grande Torino, che sarà completamente sold out. "Spero che sia tutto lo stadio a incitarci per tutta la gara, non solo la Maratona" ha detto in conferenza stampa il tecnico granata, che non ha sciolto i dubbi riguardanti la presenza dal 1' di Iago Falque: "Oggi si è allenato, sarà decisiva la rifinitura. Zaza? Può essere una delle possibilità, ci penseremo, ma vediamo come sta Iago".

Reduce dall'ottimo pareggio di San Siro col Milan, per il Toro ora c'è l'esame più difficile di tutti, la Juventus: "Non cambia molto se giocheranno a tre o a quattro, ci siamo preparati in vari modi tutta la settimana - ha svelato Mazzarri - Abbiamo fatto anche degli allenamenti specifici, servirà essere più concreti in area di rigore. I nostri tifosi sono carichi e così i nostri giocatori. Davanti a certe partite è opportuno incanalare tutta la carica. Ci vorranno testa e gambe". "Come ha detto Belotti loro sono una corazzata, ma noi abbiamo passione e ci aggiungerei anche la parola 'orgoglio'" ha aggiunto il tecnico, che poi ha messo in guardia i suoi: "A volte l'eccesso di foga può bloccare, bisognerà convogliare l'entusiasmo giusto affinché ne tragga vantaggio tutta la squadra".

Per concludere la conferenza, il tecnico granata ha voluto ringraziare pubblicamente Massimiliano Allegri: "Ci tenevo a ringraziarlo visto che mi ha fatto gli auguri quando sono stato male. Lo rispetto e lo stimo. Il mio temperamento? Ogni allenatore ha la sua personalità. La carriera che ha fatto Allegri parla da sé. Ognuno ha la propria personalità, ripeto. L'importante è che ci sia rispetto".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments