NAPOLI-BENEVENTO 2-0

Serie A, Napoli-Benevento 2-0: Gattuso è sesto con Mertens e Politano

Un gol per tempo e vittoria ritrovata per la formazione partenopea, che aggancia in classifica la Lazio

  • A
  • A
  • A

Il Napoli piega 2-0 il Benevento e sale al sesto posto in coabitazione con la Lazio. Partenopei in vantaggio al 34’, quando un traversone di Ghoulam si trasforma in un assist per la zampata vincente di Mertens, al rientro dopo più di un mese di infortunio. Gli uomini di Gattuso raddoppiano al 66’ grazie al tocco vincente decisivo di Politano dopo un contrasto tra Di Lorenzo e Letizia. Nel finale viene espulso Koulibaly.

LA PARTITA

Dopo la delusione patita contro il Granada in Europa League dovevano arrivare delle risposte per il Napoli e quelle risposte sono puntualmente arrivate con la convincente vittoria casalinga nel derby campano contro il Benevento per 2-0. Ci prova subito la squadra di Gattuso contro una squadra ben raccolta in fase arretrata. Al 15’ Fabian Ruiz raccoglie un pallone messo fuori dalla difesa ospite e calcia col mancino sul primo palo, spedendo di un soffio a lato. Poco dopo Mertens, tornato titolare dopo 74 giorni, prova a sorprendere Montipò leggermente fuori dai pali con un tiro-cross dalla destra che sfiora la traversa. Allo scoccare della mezz’ora soffre tantissimo il Benevento: Ghoulam manda Zielinski sul fondo e mette al centro un pallone sul quale Barba rischia l’autogol. E così il Napoli riesce a sbloccarsi al 34’: cross di Politano per Insigne, che prolunga la traiettoria, la sfera arriva a Ghoulam il cui traversone trova la deviazione di prima intenzione in rete di Mertens, tenuto distrattamente in gioco dal connazionale Foulon. Dopo un gol annullato a Zielinski per fuorigioco di Insigne, Meret non si fa sorprendere sul tiro di Lapadula sul primo palo e devia in angolo.

A inizio ripresa gli ospito provano ad aumentare la pressione ma non riescono mai a rendersi pericolosi. Il Napoli gestisce e, dopo un tiro a giro di Insigne che sfiora il palo, chiude la pratica al 66’: lo stesso capitano azzurro sterza sul destro e scodella morbido sul secondo palo verso Di Lorenzo e Politano ed è proprio quest’ultimo, nel rimpallo con Letizia, a toccarla impercettibilmente quasi con l’anca, dopo che l’ex Empoli aveva travolto col corpo il difensore ex Carpi. A 9’ dalla fine Koulibaly, già ammonito, commette un fallo da dietro su Letizia e viene così inevitabilmente espulso. Ma non cambia nulla. Il Napoli porta a casa tre punti che valgono l’aggancio in sesta posizione alla Lazio con 43 punti. Filippo Inzaghi ha ora soltanto 7 punti di margine sulla zona retrocessione.

LE PAGELLE

Mertens 7 – È il suo gol numero 131 in assoluto con la maglia del Napoli nel giorno della 250esima presenza in Serie A, nonché nella serata che segna il suo ritorno da titolare. La sua zampata vincente sottomisura sblocca la formazione di Gattuso.

Politano 7 – Bravo e attento soprattutto nei primi minuti di gioco. I suoi ripiegamenti difensivi sono molto utili quando il pressing del Benevento poteva rendersi pericoloso. Da un suo cross nasce poi la prima rete del Napoli; si contende il gol del 2-0 con Di Lorenzo ma alla fine ne è lui l’autore.

Koulibaly 5,5 – Rovina la propria serata proprio nei minuti finali: davvero ingenuo il fallo da dietro commesso su Letizia in una zona del campo non particolarmente pericolosa. Il senegalese era già ammonito e costringe il Napoli a restare in dieci negli ultimi minuti.

Hetemaj 6,5 – Riesce spesso a mettere in difficoltà la squadra avversaria sulla fascia destra di quest’ultima; Di Lorenzo è costretto a fermarlo con le cattive a inizio ripresa e per questo si becca l’ammonizione.

Gaich 6,5 – Fa una buona impressione nel suo debutto in Serie A: prende il posto di Lapadula a 20’ dalla conclusione della partita e alla fine si rivelerà l’uomo più pericoloso tra i beneventani con un’ottima occasione non sfruttata in pieno recupero.

Foulon 5 – Veramente troppo distratto in occasione della marcatura sul suo connazionale Mertens che poi deposita in rete il gol dell’1-0. Il suo match dura solo 65 minuti, venendo sostituito poi da Letizia.

IL TABELLINO

NAPOLI-BENEVENTO 2-0

Napoli (4-2-3-1): Meret 6,5; Di Lorenzo 6,5, Rrahmani 6, Koulibaly 5,5, Ghoulam 6,5; Fabian Ruiz 6,5, Bakayoko 6,5; Politano 7 (40’ st Hysaj sv), Zielinski 6,5 (37’ st Maksimovic sv), Insigne L. 6,5; Mertens 7 (37’ st Elmas sv). A disp.: Ospina, Contini, Mario Rui, Zedadka, Demme, Lobotka, Labriola, Cioffi, D’Agostino All.: Gattuso 6,5

Benevento (4-3-2-1): Montipò 6; Depaoli 5,5, Tuia 5,5, Barba 6, Foulon 5 (20’ st Letizia 5,5); Viola 6, Schiattarella 6 (1’ st Insigne R. 5,5), Hetemaj 6,5; Caprari 5,5 (20’ Sau 5,5), Ionita 6 (38’ st Moncini sv); Lapadula 5,5 (25’ st Gaich 6,5). A disp.: Manfredini, Lucatelli, Caldirola, Pastina, Tello, Dabo, Di Serio. All.: F. Inzaghi (D’Angelo in panchina – 6)

Arbitro: Abisso

Marcatori: 34’ Mertens (N), 21’ st Politano (N)

Ammoniti: Di Lorenzo (N), Barba (N), Hetemaj (B)

Espulsi: al 36’ st Koulibaly (N) per doppia ammonizione

LE STATISTICHE

·         Il Napoli ha vinto quattro partite interne di fila in un singolo campionato di Serie A per la prima volta dal febbraio 2019 (cinque in quel caso).

·         Era dal marzo 2011 (otto) che il Napoli non terminava almeno quattro match interni di fila in Serie A senza subire gol.

·         Il Napoli ha segnato in tutte le ultime 11 partite di campionato: solo il Sassuolo (13) ha una striscia aperta più lunga dei partenopei in Serie A.

·         Dopo lo 0-0 contro il Carpi nel settembre 2015, il Napoli è andato a segno in ciascuna delle successive 33 sfide di Serie A contro squadre neopromosse; si tratta della striscia in corso più lunga di partite in gol nel massimo campionato contro avversarie provenienti dalla Serie B.

·         Il Benevento è una delle due squadre contro cui Mertens ha una media gol superiore ad una rete a partita nel massimo campionato italiano (cinque reti in quattro sfide).

·         Era dal settembre 2019 contro il Brescia che Dries Mertens non segnava in Serie A contro una squadra neopromossa.

·         10 delle ultime 11 reti messe a segno da Matteo Politano in Serie A sono arrivate in gare interne del massimo campionato.

·         Matteo Politano ha preso parte a quattro delle ultime sei reti messe a segno dal Napoli in questa Serie A; tre gol, un assist (escl. autogol).

·         250a presenza in Serie A per Dries Mertens, tutte con la maglia del Napoli.

·         Kalidou Koulibaly ha disputato oggi la sua 200a presenze in Serie A; solo tre giocatori africani prima di lui hanno raggiunto questo traguardo nel massimo campionato nell’era dei tre punti a vittoria (Sulley Muntari, Kwadwo Asamoah e Joseph Alfred Duncan).

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments