LAZIO-BRESCIA 2-0

Serie A, Lazio-Brescia 2-0: i biancocelesti riacciuffano l’Atalanta, Immobile a quota 35

Correa e Ciro (a un solo gol dal record di Higuain) consentono ai biancocelesti di tornare a pari punti con i bergamaschi e di riportarsi a -1 dall'Inter seconda

  • A
  • A
  • A

La Lazio supera in casa 2-0 il Brescia. All’Olimpico di Roma, biancocelesti in vantaggio all’17’ con il bel triangolo tra Correa e Immobile chiuso dal primo; all’83’ Immobile raddoppia (su assist dell’argentino) e si porta a un solo gol dal record di Higuain (36). Terzo successo consecutivo per la formazione di Simone Inzaghi, che aggancia nuovamente l’Atalanta terza e può ancora sperare di arrivare addirittura seconda nell’ultima giornata di campionato.

LA PARTITA
Basta un gol per tempo alla Lazio per ritornare in coabitazione con l’Atalanta in terza posizione (o meglio: in quarta, per via degli scontri diretti) e di portarsi nuovamente a contatto con l’Inter seconda. Dopo poco più di un minuto di gioco c’è un sinistro di prima intenzione da fuori area di Luis Alberto: piccolo brivido per Andrenacci, ma la palla finisce alta. Tuttavia la palla gol più pericolosa di inizio match è del Brescia, con Torregrossa che salta molto bene di testa su un angolo e sfiora la traversa. In ogni caso, sono i biancocelesti a sbloccare la situazione al 17’. Tocco in area di Correa per Immobile, che gli riconsegna il pallone con una magia; il Tucu si presenta davanti ad Andrenacci e non sbaglia. Lazio in vantaggio. Allo scoccare della mezz’ora Jony si divora il raddoppio: contropiede di Lazzari, Luis Alberto serve di tacco il connazionale, che da ottima posizione fa partire un tiro-cross impreciso. Uno stop di petto e sinistro volante dal limite di Zmrhal passa accanto all’incrocio, mentre un destro secco da fuori trova la deviazione in angolo di Andrenacci, con la punta delle dita. Immobile, alla ricerca del record di gol in un singolo campionato detenuto da Gonzalo Higuain (36, nel 2015-16 con la maglia del Napoli), stacca bene ma Andrenacci, con un gran riflesso, nega il 2-0 al capocannoniere della Serie A.

Il colpo di nuca di Milinkovic-Savic da due passi viene salvato nuovamente da Andrenacci, che si oppone con la mano sinistra a inizio ripresa. Tonali rischia tantissimo con una gomitata su Luis Alberto e viene solamente ammonito, ma la Lazio sembra un po’ stanca e rischia non poco su un colpo di testa di Torregrossa, sul cross di Mateju: palla alta non di molto. Sempre di testa e sempre alto termina un’occasione per Milinkovic-Savic. Immobile sbaglia un gol che sembrava ormai fatto, trovando solo l’esterno della rete davanti al portiere dei lombardi. A 8’ dalla fine lo stesso Immobile è sfortunato, sfiorando il palo con un piattone destro, ma l’attaccante ha modo di rifarsi alla grande dopo neanche 60 secondi sull’assist di Correa, con un’azione pressoché identica, e questa volta non sbaglia: 2-0 e rete numero 35 per il capocannoniere del campionato. Nel finale Andrenacci nega il tris a Milinkovic-Savic, Parolo, Adekanye e allo stesso Immobile. Luis Alberto colpisce la traversa; Immobile il palo esterno. La Lazio volerà a Napoli sabato sera, alla ricerca del secondo posto e del primato personale di Immobile. Il Brescia chiuderà il suo campionato in casa con la Sampdoria.

LE PAGELLE

Correa 7,5 – Meraviglioso lo scambio con Immobile, che restituisce palla all’argentino, il quale sblocca una partita che poteva risultare più difficile del previsto, se lo 0-0 fosse permasto per molto altro tempo.

Immobile 7 – Riesce a scalare ulteriormente la classifica dei marcatori di Serie A, anche se in cuor suo sperava di incrementare maggiormente il suo bottino. Quello per Correa è l’assist numero 9: non pochi per un bomber, tenendo conto che lo specialista Luis Alberto ne ha fatti 15.

Parolo 5,5 – Non è stata di certo la prestazione migliore della stagione; nel finale sfiora la rete, ma contro questo Brescia avrebbe potuto fare decisamente molto di più.

Andrenacci 7 – Si fa molta fatica a contare le parate del portiere del Brescia in questo match: se Immobile non riesce a irrobustire il numero delle sue reti segnate, grande “responsabilità” la si deve proprio all’estremo difensore.

Torregrossa 6,5 – Rischia seriamente di portare in vantaggio il Brescia dopo nemmeno dieci minuti di gioco con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo; è senza dubbio tra i migliori dei suoi.

Ayé 5 – Una prova decisamente incolore per l’attaccante francese di origine beninese, il quale non tocca praticamente mai un pallone in fase offensiva. Quasi come se non fosse mai sceso in campo.

IL TABELLINO
LAZIO-BRESCIA 2-0
Lazio (3-5-2):
Strakosha 6; Patric 6, Luiz Felipe 6,5 (39’ st Vavro sv), Acerbi 6,5 (43’ st Bastos sv); Lazzari 6,5 (11’ st Marusic 6), Milinkovic-Savic 6,5, Parolo 5,5, Luis Alberto 6,5, Jony 6 (11’ st Lukaku 6); Immobile 7, Correa 7,5 (39’ st Adekanye sv). A disp.: Guerrieri, Proto, Anderson D., Armini, Anderson, Cataldi, Moro. All.: Inzaghi 6,5
Brescia (4-4-2): Andrenacci 7; Sabelli 5,5, Papetti 5, Gastaldello 5,5 (32’ st Semprini 6), Mateju 5,5; Spalek 5,5, Tonali 5,5, Viviani 6, Zmrhal 6; Torregrossa 6,5, Ayé 5 (43’ st Ndoj sv). A disp.: Alfonso, Chancellor, Cistana, Ghezzi, Mangraviti. All.: Lopez 6
Arbitro: Massimi
Marcatori: 17’ Correa (L), 38’ st Immobile (L)
Ammoniti: Lazzari (L), Papetti (B), Tonali (B)

LE STATISTICHE

La Lazio non vinceva tre partite di fila in Serie A dallo scorso febbraio (quattro in quell’occasione i successi consecutivi nella competizione). 

Quello contro il Brescia è il primo clean sheet casalingo della Lazio nella Serie A post lockdown.

Il Brescia ha perso cinque trasferte di fila in Serie A per la prima volta da gennaio 2011.

Ciro Immobile ha realizzato 35 gol in questa Serie A, eguagliando Nordhal (35 nel 1949/50): meglio, in una singola stagione nella storia del massimo campionato italiano, ha fatto solo Higuaín (36 nel 2015/16).

Correa ha realizzato nove gol in questa Serie A; uno in piú rispetto a quelli totalizzati nelle tre precedenti stagioni disputate nel massimo campionato.

Quello per Correa è il nono assist per Ciro Immobile in questa Serie A. L'attaccante biancoceleste ha eguagliato il suo record di passaggi vincenti in un singolo massimo campionato registrato nel torneo 2017/18.

Quattro degli ultimi otto gol in Serie A di Correa sono arrivati su assist di Ciro Immobile.

Sette dei nove assist di Ciro Immobile nella Serie A in corso sono arrivati in casa.

Cinque dei nove gol di Joaquin Correa in questa Serie A sono arrivati in casa. L'attaccante biancoceleste non andava a bersaglio in due presenze di fila dallo scorso novembre.

Joaquin Correa ha sia segnato che servito un assist nello stesso match di Serie A per la prima volta nella massima competizione.

Entrambi gli assist serviti in questa Serie A da Correa sono stati raccolti da Ciro Immobile.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments