SERIE A

Serie A: due giornate di squalifica per Mourinho

Il tecnico giallorosso espulso nel finale contro il Torino. Maxi multa per l'Inter

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

Due giornate di squalifica per il tecnico della Roma José Mourinho, espulso nel finale della gara di campionato contro il Torino per "avere, al 44' st, entrando sul terreno di gioco, contestato una decisione arbitrale, assumendo un atteggiamento minaccioso nei confronti dell'arbitro e rivolgendo ripetutamente allo stesso un epiteto gravemente offensivo", si legge nelle motivazioni del Giudice sportivo di Serie A. Mou non sarà in panchina nelle sfide contro Bologna e Milan, in programma rispettivamente il 4 e 8 gennaio alla ripresa del campionato.

Vedi anche Roma, Mourinho: "Espulsione giusta, le mie parole meritavano il rosso" roma Roma, Mourinho: "Espulsione giusta, le mie parole meritavano il rosso"
Fra i calciatori espulsi, squalificati per una giornata Antonio Candreva (Salernitana). Fra i non espulsi fermati per un turno Alessandro Buongiorno (Torino) e Filip Djuricic (Sampdoria). Un'ammenda di 12 mila euro è stata inflitta all'Inter per "avere suoi sostenitori, al 46' pt, intonato ripetutamente un coro insultante nei confronti dell'allenatore della squadra avversaria, percepito dai collaboratori della Procura federale; per avere inoltre, al termine della partita, lanciato in direzione del settore occupato dalla tifoseria avversaria un petardo di forte intensità che esplodeva nella zona cuscinetto posta tra i due settori. Ammenda di 8 mila euro all'Atalanta per "avere, suoi sostenitori, al 19' e al 43' st, intonato ripetutamente un coro insultante nei confronti di un calciatore della squadra avversaria, percepito dai collaboratori della Procura federale; per avere, inoltre, al 17' st, lanciato sul terreno di gioco un bicchiere di plastica semivuoto e, al 32' st, nel recinto di gioco due bicchieri di plastica semivuoti. Multe anche a Verona, Juventus, Spezia (5 mila euro) e Bologna (4 mila euro).

In relazione al rapporto della Procura federale in ordine ai "cori oltraggiosi e discriminatori di matrice religiosa, rivolti a tifoseria di altra società, da parte dei sostenitori della Lazio assiepati nel settore ospiti dello Juventus Stadium", il giudice sportivo Gerardo Mastrandrea comunica che "assumerà le determinazioni di competenza in esito alla richiesta interlocutoria di approfondimenti disposta con comunicato ufficiale n.87 dell'8 novembre".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti