Inter-Napoli, Saccone: "Una pagina nera". Salvini: "Certe gare mai più in notturna"

Il prefetto di Milano: "A gennaio un vertice sulla sicurezza che coinvolgerà Inter e Milan"

  • A
  • A
  • A

"Quello che è accaduto è una pagina nera per Milano, e abbiamo intrapreso un percorso per guardare avanti ed essere tranquilli nella sicurezza pubblica". Sono queste le parole del prefetto di Milano, Renato Saccone, al termine del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica successivo agli scontri che hanno portato alla morte di un tifoso prima di Inter-Napoli: "La prossima partita in casa dell'Inter con tutto il pubblico sarà a metà febbraio. A gennaio invece faremo un vertice sulla sicurezza che coinvolgerà le società, Inter e Milan. L'obiettivo è isolare i violenti, non si può far pagare a tutti comportamenti criminali" ha aggiunto Saccone.

Sui fatti accaduti a Milano lo scorso mercoledì è intervenuto anche il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, a margine di un appuntamento nella sede della Direzione Anticrimine a Roma: "Certe partite di calcio non si giocheranno più in notturna, quelle più a rischio si devono giocare alla luce del sole e con elicotteri che possano controllare i delinquenti", ha detto Salvini, prima di annunciare che al tavolo sull'argomento, in programma ad inizio anno, "proporrò che certe partite non si giochino più in notturna". "Chiudere gli stadi e vietare le trasferte condanna i tifosi veri, che vanno distinti dai delinquenti, ed è la risposta sbagliata" ha aggiunto Salvini.

Saranno interrogati domani Luca Da Ros, Francesco Baj e Simone Tira, i tre tifosi interisti, tutti sotto i trent'anni, arrestati in relazione agli scontri pre-partita Inter-Napoli, in cui è morto travolto da un suv un altro ultrà, Daniele Belardinelli.

GENTILONI: "SALVINI 10 GIORNI FA OMAGGIAVA GLI ULTRAS"
"Ora tutti a condannare le bande di ultras. I loro cori razzisti, le aggressioni, la violenza contro le forze dell'ordine. Bene. Peccato che il ministro dell'Interno era andato a omaggiarli, questi ultras, appena dieci giorni fa". Lo scrive, in un tweet, l'ex premier Paolo Gentiloni riferendosi probabilmente alla presenza di Salvini alla festa dei 50 anni della Curva Sud del Milan.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments