SERIE B

Serie B: il Lecce si prende la vetta, 2-1 al Vicenza. 

Baroni si aggiudica il recupero della diciottesima giornata: decidono Listkowski e Coda, Meggiorini (in lacrime nel finale) illude Brocchi. Salentini ora primi a +1 sul Pisa. 

  • A
  • A
  • A

Il Lecce non sbaglia e vince il recupero della diciottesima giornata di Serie B, prendendosi il primo posto. Al Via del Mare, i salentini battono 2-1 il Vicenza: decidono i gol nel primo tempo di Listkowski (28') e Coda (38'), inutile la rete di Meggiorini all'88'. Con questo successo, la formazione di Baroni scavalca il Pisa e si porta a quota 40, a +1 proprio sui nerazzurri. Gli uomini di Brocchi, invece, restano ultimi con appena 8 punti.

Vincere per portarsi al primo posto: un'occasione che il Lecce non spreca. I salentini, infatti, battono 2-1 il Vicenza al Via del Mare nel recupero della diciottesima giornata e si prendono la vetta della classifica ai danni del Pisa. Padroni di casa in vantaggio al 28': Listkowski riceve in verticale da Coda, si presenta a tu per tu con Grandi e indirizza il pallone sul secondo palo, regalando l'1-0 ai salentini e siglando il suo primo gol in campionato. Passano dieci minuti e il Lecce raddoppia proprio grazie a Coda, che prima colpisce il palo di testa, poi risolve la successiva mischia in area e regala il 2-0 alla formazione di Baroni.

Nella ripresa, Brocchi inserisce Meggiorini, ma il doppio vantaggio non accontenta i padroni di casa, che continuano ad insistere: Calabresi e Hjulmand ci provano dalla distanza senza inquadrare la porta, mentre Grandi deve impegnarsi per bloccare l'incornata di Björkengren. Proprio quando la partita sembra non potersi riaprire, ecco il lampo di Meggiorini, che scambia di testa con Da Cruz poi, dal dischetto, realizza un rigore in movimento battendo Gabriel e accorciando le distanze. Il 2-1, però, resiste fino alla fine, con il Lecce che non soffre mai e ottiene tre punti pesantissimi: la formazione di Baroni sale a 40, uno in più del Pisa, ora secondo. Appena 8, invece, quelli di Brocchi, sempre più ultimo a quota 8 e a -8 dalla zona playout a parità di partite con il Cosenza.

MEGGIORINI IN LACRIME
Il finale di partita è stato molto acceso, perché nei minuti di recupero si è scatenato un parapiglia in mezzo al campo che ha coinvolto i giocatori di entrambe le squadre. Le telecamere hanno inquadrato l'attaccante vicentino Meggiorini in lacrime dopo un diverbio con il leccese Majer. I due sono stati protagonisti di un acceso faccia a faccia, durante il quale il giocatore del Lecce si sarebbe lasciato sfuggire qualche parola di troppo. Il labiale dell'attaccante vicentino è stato colto dalle immagini tv: "Cosa c'entra mia mamma? Porta rispetto". Subito dopo il pianto di rabbia di Meggiorini, con l'arbitro e Lucioni che hanno cercato di tranquillizzarlo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti