SPAL-GENOA 1-1

Serie A, Spal-Genoa 1-1: la favola di Sturaro non basta al Grifone

Petagna segna su rigore, l'ex Juve pareggia alla prima dopo 7 mesi di assenza. Ma estensi e liguri restano in zona retrocessione

  • A
  • A
  • A

Si annullano a vicenda Spal e Genoa nel delicatissimo scontro salvezza del Mazza. A Ferrara finisce 1-1, con i due gol che arrivano a inizio ripresa nel giro di poco più di un minuto: al 55' Andrea Petagna trasforma un rigore assegnato per ingenuo fallo di Criscito, al 57' pareggia di testa Stefano Sturaro, alla prima partita dopo oltre sette mesi di stop per infortunio. Genoa (ora a 10 punti) e Spal (9) sempre in zona retrocessione.

LA PARTITA

Scendono entrambe in campo al Mazza sapendo di essere invischiate nella zona retrocessione. Perciò Spal e Genoa sanno due cose: che serve qualcosa di nuovo e che probabilmente in campo ci sarà tanto tatticismo per paura di perdere. E nei primi minuti entrambe queste sensazioni trovano la riprova nei fatti: Semplici cambia filosofia e passa dal 3-5-2 a un 4-3-3 che aiuta il centrocampo ma nuoce a un Petagna che lotta allo spasimo là davanti senza trovare il necessario supporto dagli esterni. Thiago Motta risponde a sua volta con Pinamonti unica punta e Agudelo che gli gira intorno, mentre a fare da secondo trequartista si alternano Cassata, Lerager e il redivivo Sturaro. Tutte queste novità almeno inizialmente non producono emozioni: dopo il tiro improvviso di Strefezza al 6' non ci sono infatti concrete occasioni per almeno mezz'ora. Poi improvvisamente la partita si infiamma: Sala testa i riflessi di Radu con un bolide da fuori area che non inganna il portiere del Genoa nonostante la palla gli rimbalzi davanti, dall'altra parte risponde Berisha schiaffeggiando fuori dalla porta un bellissimo pallone girato di testa da Lerager. La vera impresa la compie però ancora Radu, che a pochi istanti dall'intervallo smanaccia come può una punizione in mischia di Kurtic, ma poi è sensazionale ad alzare il piede respingendo di istinto puro il tap-in di Reca.

Spal subito costretta a un cambio nella ripresa: Valoti subentra all'opaco Di Francesco, di nuovo fermato da un infortunio dopo quello che lo ha costretto a due mesi di stop. Chi però si inventa l'episodio della possibile svolta per i biancazzurri è Missiroli, che con astuzia e caparbietà costringe Criscito al fallo in area: è rigore, che Petagna trasforma nonostante Radu intuisca l'angolo e riesca a mettere i polpastrelli sul pallone. La gioia della Spal dura però poco più di un minuto, perché Ghiglione sfonda a destra, supera Reca e trova un cross perfetto per l'inserimento di Sturaro. L'ex centrocampista della Juventus, all'esordio stagionale e che non vedeva il campo dallo scorso 20 aprile dopo un pesante infortunio al crociato del ginocchio destro, è perfetto nel colpo di testa e pareggia (in colpevole ritardo Sala). Sulle ali dell'entusiasmo il Grifone continua ad attaccare e Thiago Motta prova a vincerla con i cambi: un mischio di esperienza (Pandev) e gioventù (Cleonise e Favilli, a sua volta al rientro dopo l'infortunio al bicipite femorale). Proprio Cleonise alla prima palla utile per poco non trova il diagonale giusto, ma la palla rotola di una spanna oltre il palo. Ci prova anche Agudelo, mentre meno fortunato è Favilli sul pallone offertogli da un Criscito desideroso di riscatto dopo il black-out del rigore. Il risultato però non cambia più, anche perché nel recupero Berisha e Radu compiono due altri salvataggi super (sulla girata di Favilli e sul colpo di testa di Vicari). E anche se la classifica si muove, lo fa piano sia per la Spal che per il Genoa. E né Semplici, né Thiago Motta possono davvero sorridere.

LE PAGELLE

Ghiglione 7 - Non solo per l'assist, che comunque è il quinto della sua splendida stagione: a destra è una minaccia costante per la Spal e fa male sempre.

Missiroli 6,5 - Leader di fatto della Spal, concede una punizione potenzialmente pericolosa con un fallo ingenuo, ma poi si conquista un rigore che è praticamente tutto suo.

Sturaro 7 - Quando a un certo punto della ripresa si accascia al suolo, in tanti trattengono il fiato. Stavolta però non sembra esserci nulla di rotto: bene così. Anche perché oltre a segnare lotta e corre come un ossesso per un'ora.

Di Francesco 5 - Il contraltare di Sturaro: anche lui scelto come titolare dopo uno stop per infortunio, non incide praticamente mai. E lascia per un nuovo problema fisico, ma dopo un primo tempo da ectoplasma.

Radu 7,5 - Vince il duello a distanza con il bravo Berisha (7) con due parate sensazionali. Entrambe peraltro nel finale dei due tempi: quella su Reca è quasi inspiegabile.

Petagna 6,5 - Primo tempo di grande sacrificio, quando è poco supportato dai suoi nonostante un lavoro oscuro encomiabile. Poi segna su rigore, dimostrando personalità dopo l'errore di Udine.

IL TABELLINO

SPAL-GENOA 1-1
Spal (4-3-3):
Berisha 7; Sala 5,5, Vicari 6, Felipe 6, Reca 6,5; Missiroli 6,5, Valdifiori 5,5 (34' st Murgia sv), Kurtic 6,5; Strefezza 6 (23' st Igor 6), Petagna 6,5, Di Francesco 5 (3' st Valoti 6,5). A disp.: Thiam, Letica, Salamon, Cannistrà, Mastrilli, Jankovic, Moncini, Floccari, Paloschi.
All.: Semplici 6.
Genoa (4-3-2-1): Radu 7,5; Ghiglione 7, Zapata 6, Romero 6,5, Criscito 5,5; Lerager 6,5 (17' st Pandev 6), Radovanovic 6, Sturaro 7 (29' st Cleonise 6,5); Cassata 5,5, Agudelo 6,5; Pinamonti 5 (17' st Favilli 5,5). A disp.: Marchetti, Jandrei, Ankersen, Goldaniga, Biraschi, Shone, Jagiello, Pajac, Gumus.
All.: Thiago Motta 6,5. 
Arbitro: Giacomelli
Marcatori: 10' st rig. Petagna (S), 12' st Sturaro (G)
Ammoniti: Petagna, Missiroli (S); Ghiglione (G)
 

LE STATISTICHE
•    Il punteggio più frequente tra SPAL e Genoa in Serie A si conferma l’1-1, maturato in sette precedenti, inclusi i quattro più recenti. 
•    Il Genoa non vince in trasferta dal 28 gennaio contro l’Empoli (8N, 8P): quella di 16 gare esterne senza successi è la striscia più lunga tra le squadre attualmente presenti in Serie A.
•    Secondo rigore per la SPAL in questo campionato; l'ultimo, contro l'Udinese, l'aveva sbagliato proprio Andrea Petagna.
•    Quello contro il Genoa è il ventesimo gol di Andrea Petagna con la maglia della SPAL in Serie A. Solo quattro giocatori hanno fatto meglio di lui con il club ferrarese. Tutte e quattro le sue reti in questo campionato sono arrivate in casa.
•    Petagna ha realizzato sette degli otto rigori calciati in Serie A.
•    Quinto gol in Serie A per Stefano Sturaro, tre dei quali realizzati con la maglia del Genoa (due nelle ultime sei presenze con i liguri).
•    Solo Luis Alberto (nove) ha fornito più assist di Paolo Ghiglione (cinque) in questa Serie A. L'esterno del Genoa è il difensore che ha fornito più assist finora in campionato.
•    Paolo Ghiglione è, con Andrew Robertson del Liverpool, uno dei due difensori che hanno fornito più assist nei Top-5 campionati europei (cinque per entrambi).
•    Tra il gol di Petagna e quello di Sturaro sono trascorsi solo 77". 
 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments