PARMA-TORINO 3-2

Serie A, Parma-Torino 3-2: show al Tardini, decisivo Inglese nel finale

I ducali conquistano tre punti in una partita piena di episodi: in gol anche Kulusevski, Ansaldi, Belotti e Cornelius. Sirigu para un altro rigore

  • A
  • A
  • A

Il Parma conquista tre punti d'oro al Tardini, battendo per 3-2 il Torino in una partita spettacolare. Ducali in vantaggio al 2' grazie a Kulusevski, pareggia al 12' Ansaldi. Gervinho si fa respingere un rigore da Sirigu al 31', mentre sempre dal dischetto va a segno Belotti al 43'. Nuovo pareggio per i padroni di casa con Cornelius nel recupero del primo tempo. Il gol della vittoria è firmato da Inglese, da pochi minuti in campo, all'88'.

LA PARTITA

Qualche sorpresa nelle scelte dei due allenatori, a partire da quella di Roberto D'Aversa che lascia in panchina Inglese e sceglie Cornelius titolare. Il danese lo premia andando al tiro dopo una manciata di secondi, ma chi davvero incanta è Kulusevski: il talentuoso classe 2000 sfrutta infatti già al 2' una sgroppata di Gervinho e una dormita generale dei tre centrali granata per piazzare la zampata che porta il vantaggio il Parma. Il Torino però non si arrende e si getta in attacco, in particolare a sinistra dove imperversa Ansaldi. Ed è proprio lui a pareggiare al 12', nell'occasione di una delle poche azioni sviluppate dalla parte opposta: sul cross di Verdi è Gagliolo a perdersi completamente l'ex laterale dell'Inter, che solissimo incorna a rete. I veri problemi per il Torino sono dietro: Cornelius mette in difficoltà la difesa granata (Bremer per fermarlo si becca il giallo, poi serve una grande scivolata di N'Koulou), Kulusevski ci prova da fuori area. Lo mura proprio Bremer, ma con un gomito alto che non può sfuggire al Var: arrivano seconda ammonizione e rigore, ma Sirigu si conferma il grande pararigori che è respingendo la trasformazione di Gervinho. Dall'altra parte continua invece la maledizione dal dischetto per i ducali, dopo l'errore di Inglese contro il Sassuolo. Ma il lavoro per il Var, nella notte del Tardini, non è ancora finito: un duro contrasto nell'area del Parma tra Laurini e Belotti induce La Penna a rivedere l'azione e quindi ad assegnare un altro rigore. Belotti strappa la palla dalle mani di Verdi e porta in vantaggio un Torino in dieci uomini. Mancano solo due minuti all'intervallo, ma in pieno recupero ecco il nuovo pareggio: lo realizza Cornelius con un gran sinistro, ma buona parte del merito va al solito Kulusevski e al suo filtrante che passa in mezzo a cinque giocatori granata. Nel secondo tempo quasi inevitabilmente è il Parma a gettarsi in avanti, ma Sirigu è ancora una volta prodigioso su Gervinho e Hernani bacia anche una traversa con un colpo di testa a rimorchio. Ormai però l'inerzia della partita è tutta a favore dei padroni di casa, tanto che D'Aversa si gioca anche le carte Kucka e Inglese. A premiarlo è proprio quest'ultimo, che all'88' piazza la zampata su un pallone crossato dalla destra da Gervinho e toccato in area dall'inesauribile Cornelius. Il finale è infuocato: Mazzarri viene espulso (per somma di ammonizioni), anche D'Aversa si becca il giallo. C'è anche il tempo per un pizzico di apprensione quando Laurini stramazza al suolo dopo un contatto con Laxalt. Ma finisce tutto bene, e il Parma può davvero festeggiare.

LE PAGELLE

Sirigu 8 - Para il dodicesimo rigore della sua carriera, ma è decisivo anche su Gervinho in una fase di partita in cui il Torino ancora spera di raccogliere punti al Tardini.

Kulusevski 7,5 - Una partita sontuosa, con un gol da rapace d'area e un assist (quello per il pareggio di Cornelius) da campione vero. Questo ragazzo farà parlare di sé.

Ansaldi 7 - Sulla fascia di destra è una freccia e annulla i suoi avversari. Una prestazione maiuscola, suggellata anche dal gol che rivitalizza i granata.

Cornelius 7 - Scelto un po' a sorpresa da D'Aversa, mostra di meritare la fiducia concessagli dall'allenatore. Fa reparto, sgomita, corre, segna. E ci mette lo zampino anche nel gol di Inglese. Bravo.

Gagliolo 4,5 - Il suo stupore nel guardarsi attorno in occasione del gol di Ansaldi fa quasi tenerezza: la sua marcatura è un disastro. E in generale in solo un tempo dal suo lato il Toro fa quello che vuole. E infatti all'intervallo resta negli spogliatoi.

IL TABELLINO
Parma-Torino 3-2
Parma (4-3-3)
: Sepe 6,5; Laurini 5,5, Iacoponi 6, Bruno Alves 6, Gagliolo 4,5 (1' st Pezzella 6); Hernani 6,5 (33' st Inglese 6,5), Scozzarella 5,5, Barillà 6 (21' st Kucka 6); Kulusevski 7,5, Cornelius 7, Gervinho 6. A disp.: Colombi, Alastra, Dermaku, Karamoh, Brugman, Sprocati.
All.: D'Aversa 6,5.
Torino (3-4-2-1): Sirigu 8; Izzo 5, N'Koulou 5,5, Bremer 4; Ansaldi 7 (35' st Djidji sv), Meité 6, Rincon 5,5, Ola Aina 5,5; Verdi 6 (14' st Laxalt 6), Baselli 6; Belotti 6,5 (42' st Zaza sv). A disp.: Ujkani, Rosati, De Silvestri, Bonifazi, Lyanco, Berenguer, Lukic, Iago Falque, Millico, Zaza.
All.: Mazzarri 5,5.
Arbitro: La Penna
Marcatori: 2' Kulusevski (P), 12' Ansaldi (T), 43' rig. Belotti (T), 48' Cornelius (P), 43' st Inglese (P)
Ammoniti: Laurini, Hernani, D'Aversa (P), Bremer, Rincon, Mazzarri (T)
Espulsi: Bremer (T) al 29' per somma di ammonizioni, Mazzarri per proteste
 

LE STATISTICHE
•    Il Parma non vinceva due gare di fila in Serie A da novembre 2018 (vittorie su Torino e Sassuolo, come nella competizione in corso). 
 
•    Il Torino ha perso tre delle ultime quattro gare di campionato, tante sconfitte quante nelle precedenti 24.
 
•        Quello di Kulusevski è il gol più veloce di questo campionato (1'e 19").
 
•        Solo Ansu Fati è più giovane di Dejan Kulusevski tra chi in uno stesso match dei Top-5 Campionati europei 2019/20 ha sia segnato almeno un gol che servito almeno un assist.
 
•        Dejan Kulusevski è il più giovane marcatore della Serie A in corso, ed è il primo giocatore nato dopo l'1/1/2000 ad aver segnato un gol con la maglia del Parma in Serie A.
 
•        Dejan Kulusevski è il più giovane marcatore del Parma in Serie A da Jose Mauri (più giovane di lui quando andò a segno nel settembre 2014)
 
•        Dejan Kulusevski è il più giovane giocatore ad aver partecipato attivamente ad almeno quattro gol (una rete e tre assist) nei Top-5 Campionati europei 2019/20.
 
•        L'ultimo giocatore prima di Andrea Belotti a segnare almeno cinque gol in cinque stagioni consecutive di Serie A con la maglia del Torino era stato Francesco Graziani, tra il 1977 e il 1981.
 
•        Con il gol al Parma di questa sera, Belotti ha segnato a 23 delle 28 squadre affrontate in Serie A (l'unica altra avversaria di questo campionato a cui non ha mai segnato è l'Atalanta).
 
•        Questa è la seconda volta che Andrea Belotti segna almeno cinque gol entro le prime sei giornate di campionato dalla stagione 2016/17.
 
•        Andrea Belotti ha realizzato sette degli ultimi otto rigori calciati in Serie A a dopo che ne aveva sbagliati cinque dei precedenti sei.
 
•        Il Parma non sbagliava due rigori consecutivi in Serie A da maggio 2014 (contro l'Inter e proprio contro il Torino). Quello di oggi di Gervinho era il suo primo rigore calciato in Serie A.
 
•        Quello di stasera è il quarto gol di Andreas Cornelius in Serie A (tre dei quattro sono arrivati in casa). Non andava a segno da gennaio 2018, con la maglia dell'Atalanta, contro la Roma.
 
•        Simone Verdi non serviva un assist in un match di Serie A da marzo 2019, contro la Roma (con la maglia del Napoli). Nelle ultime 10 presenze in Serie A non aveva più partecipato a nessun gol.
 
•        Il Torino ha sia subito che segnato almeno un gol in nove degli ultimi 10 match di Serie A.
 
•        Quello di Ansaldi è il suo quinto gol in Serie A e il primo di testa. Non segnava in campionato da aprile 2019, contro il Genoa, anche in quel caso in trasferta.
 
 

 

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments