ATALANTA-CROTONE 5-1

Serie A: l'Atalanta travolge il Crotone e aggancia la Juve al terzo posto

La squadra di Cosmi dura un tempo poi nella ripresa è valanga nerazzurra

  • A
  • A
  • A

Dura un tempo il Crotone al Gewiss Stadium. L'Atalanta batte 5-1 la squadra di Cosmi, al debutto in panchina, conquista la quarta vittoria consecutiva e aggancia la Juve al terzo posto. Gosens apre le marcature di testa su cross di Ilicic poi Simy trova il pareggio sfruttando un'incertezza della difesa atalantina. Nella ripresa la Dea prende il largo: Palomino firma il sorpasso poi tocca a Muriel, Ilicic e Miranchuk. Zapata prende anche una traversa.

LA PARTITA
Gasperini ritrova Djimsiti in difesa ma deve fare a meno dello squalificato De Roon a centrocampo. Zapata è recuperato ma va in panchina. In attacco c'è Ilicic dal 1' con Malinovskyi dietro Muriel. Sul fronte Crotone Cosmi ritrova una panchina di Serie A dopo oltre otto anni. Ounas e Di Carmine non sono al meglio, è Simy il riferimento in avanti con Riviere e Messias.

Pronti via e l'Atalanta passa alla prima vera occasione. È il 12' quando Ilicic regala un cross perfetto per Gosens che di testa infila Cordaz. Sette minuti dopo i bergamaschi potrebbero raddoppiare ma Muriel, lanciato a rete da Ilicic, si fa ipnotizzare da Cordaz, che sventa il pericolo. Partita a senso unico? Niente affatto perché il rischio di capitolare sveglia la squadra di Cosmi che al 23' trova la rete del pareggio con Simy. Malinteso tra Romero e Freuler e l'attaccante nigeriano supera Sportiello con un 'cucchiaio'. Il numero 25 è il più vivace in attacco, si infila bene tra le maglie dei difensori atalantini e i compagni lo cercano di continuo. È un buon momento per gli ospiti, con Messias che ha la palla del 2-1 ma Sportiello esce e salva la porta. Dopo il brivido, l'Atalanta riprende possesso della partita e chiude in attacco il primo tempo, creando diverse opportunità per passare in vantaggio: Ilicic ci prova due volte e spedisce alto, Malinovskyi su azione di ripartenza la manda fuori di poco, poi Cordaz esce sui piedi di Muriel. Ci prova Messias, palla sul fondo.

La ripresa è tutta un'altra storia. Dopo 3' Palomino la mette dentro con un tap-in da angolo e l'Atalanta prende il largo. Due minuti e Muriel firma il tris approfittando di una scivolata di Golemic, poi arrivano il quarto gol con un gran sinistro di Ilicic e il quinto di Miranchuk, che riceve da Zapata e piazza sul primo palo. In precedenza Cordaz aveva salvato su Zapata, che colpisce anche la traversa. Troppa Atalanta per il Crotone. La Dea aggancia la Juve al terzo posto e manda un messaggio all'Inter in attesa della sfida di lunedì prossimo.

LE PAGELLE

Ilicic 7,5 - Pennella il cross per l'1-0 di Gosens, innesca Muriel con un preciso filtrante, cerca di continuo il gol e lo trova con il suo sinistro dalla traiettoria perfetta. E la condizione fisica è in crescendo.

Gosens 7 - L'esterno tedesco ci ha preso gusto con il gol: i suoi inserimenti sono midiciali. Nono centro in campionato e aggancio al compagno Zapata.

Muriel 7 - Ci prova nel primo tempo ma Cordaz gli dice no. Dovrà aspettare l'inizio ripresa per mettere dentro il suo 15° centro il campionato.

Cordaz 6 - Evita al Crotone un passivo ancora peggiore, salvando almeno altre tre occasioni (due su Muriel e una su Zapata)

Simy 6 - Cosmi lo schiera titolare anche per i problemi fisici di Ounas e Di Carmine. Buona la risposta del nigeriano, che firma il gol del momentaneo 1-1. Cala nella ripresa con tutta la squadra.

IL TABELLINO
Atalanta-Crotone 5-1

Atalanta (3-4-2-1): Sportiello 6; Djimsiti 6,5, Romero 5,5 (24' st Caldara 6), Palomino 6; Maehle 6, Freuler 6 (18' st Pasalic 6), Pessina 6,5, Gosens 7 (41' st Ghislandi SV); Malinovskyi 6 (18' st Miranchuk 6,5), Ilicic 7,5; Muriel 7 (24' st Zapata 6,5). A disposizione: Rossi, Gollini, Toloi, Ruggeri. All.: Gasperini 7.
Crotone (3-4-1-2): Cordaz 6; Luperto 4,5, Golemic 4,5, Magallan 4,5 (6' st Cuomo 5); Pereira 5, Zanellato 5, Eduardo 5,5 (34' st Marrone sv), Reca 5,5 (1' st Rispoli 5,5); Messias 6; Riviere 5,5 (15' st Petriccione 5), Simy 6. A disposizione: Festa, Crespi, Ounas, Dragus, Rojas, D’Aprile, Di Carmine. Allenatore: Cosmi 5.
Arbitro: Sozza
Marcatori: 12' Gosens (A), 23' Simy (C), 3' st Palomino (A), 5' st Muriel (A), 13' st Ilicic (A), 40' st Miranchuk (A)
Ammoniti: Magallan, Riviere (C)

LE STATISTICHE
I 49 punti ottenuti dall’Atalanta dopo le prime 25 partite di questa Serie A rappresentano un record per la formazione bergamasca a questo punto della stagione nel massimo campionato.

L’Atalanta ha vinto ciascuna delle ultime quattro gare di Serie A, era dal luglio 2020 che la Dea non otteneva almeno quattro successi di fila in campionato (nove in quel caso).

Il Crotone è la squadra che ha raccolto meno punti in trasferta nei cinque maggiori campionati europei 2020/21 (due in 13 match).

L’Atalanta ha realizzato almeno quattro reti in otto occasioni in questa Serie A, nessuna squadra ne conta di più nei Top-5 campionati europei in questa stagione (otto anche per il Bayern Monaco).

Robin Gosens, a quota nove, ha eguagliato il suo record di marcature in un singolo campionato di Serie A stabilito nella scorsa stagione; Gosens ha trovato il gol in tre presenze di fila per la prima volta nel massimo campionato.

Simy, a quota otto reti nel torneo in corso, ha stabilito il suo record di marcature in un singolo campionato di Serie A.

Il Crotone è l'unica formazione contro cui Palomino ha realizzato più di una rete in Serie A, dopo la sua prima marcatura nel massimo campionato nel febbraio 2018.

Luis Muriel (15 gol, sei assist) ha stabilito il suo record di partecipazioni attive al gol in una singola stagione di Serie A.

Dall'inizio del 2021 solo Messi (15) e Lewandowski (13) hanno preso parte a più gol di Muriel (12) nei Top-5 campionati europei.

Era dal dicembre 2019 contro il Milan che Josip Ilicic non trovava il gol da fuori area in Serie A.

Entrambe le reti messe a segno da Aleksey Miranchuk in questa Serie A sono arrivate in gare interne.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments