GIORNI DECISIVI

Cessione Sampdoria: attesa per i 40 milioni dallo sceicco Al Thani

Il Cda: "Situazione economica non rosea. Non ci dimettiamo per senso di responsabilità"

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

Sono ore decisive per la cessione della Sampdoria al gruppo Al Thani. Per la giornata odierna, come indicato dall’intermediario Francesco Di Silvio, è atteso l’arrivo del bonifico da 40 milioni di euro per l'acquisto da parte dello sceicco qatarino. Intanto, l'attuale Consiglio di amministrazione ha fatto il punto con la stampa. "Non ci dimettiamo, il senso di responsabilità ha sempre fatto sì che questo pensiero potesse passarci per la testa ma lo abbiamo sempre abbandonato - ha dichiarato il presidente del club Marco Lanna - . In futuro dovessero esserci delle cose che possano togliere la nostra autonomia e possibilità di lavorare allora ci penseremo, ma a oggi non ci sono queste condizioni".

"La situazione economica finanziaria non è rosea così come non lo era a gennaio quando siamo entrati - ha aggiunto Lanna -. La cessione è tutta in mano a Vidal e a banca Lazard. Il Cda non può decidere nulla, né rifiutare né accettare. Non possiamo fare nulla: siamo totalmente spettatori di questo evento".

In merito alla cessione della Sampdoria peraltro il vicepresidente e consigliere Antonio Romei ha poi voluto rispondere alle notizie di un possibile arrivo oggi di un anticipo per la cessione del club da parte del gruppo Al Thani. "Vidal ci ha detto di essere in contatto con intermediari e in attesa che arrivino le somme necessarie per poter passare alla fase esecutiva rispetto ad una trattativa che da tempo va avanti. L'ultimo contatto che abbiamo avuto è stato alle 14. La situazione è delicata senza nascondere la realtà. Ma non dobbiamo accendere ed esasperare situazioni: non è giusto per noi né per la Sampdoria. Non vediamo l'ora che avvenga la cessione: nessuno di noi vuole rimanere su questa sedia, ruolo che ogni giorno ci fa tremare i polsi. Sappiamo che dobbiamo tenere piedi la società senza far ricorso alle risorse del socio". 

A preoccupare i tifosi è la durata delle risorse. "Dirò quello che dissi ai giocatori quando arrivai: sono tornato a metterci la faccia e sappiate che se la società non potrà pagarvi gli stipendi non lo saprete dai giornali ma verrò io personalmente a dirvelo - ha aggiunto Romei -. Se e quando penseremo che non ci saranno più i presupposti per andare avanti lo diremo direttamente e non lo leggerete da terzi". Gli altri fondi interessati al club blucerchiato attendono l’evolversi della situazione prima di proseguire con le negoziazioni.

Il Cda ha poi spiegato quanto accaduto lunedì scorso con l'arrivo a sorpresa di Ferrero allo stadio durante Sampdoria-Roma. "Posso assicurare che l'arrivo di Ferrero a Genova non ne era a conoscenza nessuno di noi del Cda e nessun dipendente di U.C. Sampdoria, questo ve lo posso garantire" ha detto il presidente Lanna mentre il consigliere Bosco ha poi aggiunto che "Ferrero non aveva titolo di accesso emesso dalla Sampdoria. Sul resto ci sono accertamenti di livello superiore in questo momento riteniamo di non dare ulteriori dettagli".

Vedi anche Serie A, Sampdoria-Roma 0-1: Pellegrini regala il quarto posto a Mourinho Serie A Serie A, Sampdoria-Roma 0-1: Pellegrini regala il quarto posto a Mourinho

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti