QUI ROMA

Roma, Mourinho: "Non abbiamo giocato bene, loro più intensi di noi"

Il tecnico giallorosso dopo il ko di Verona: "C'era da aspettarsi una loro reazione emozionale dopo il cambio in panchina"

  • A
  • A
  • A

José Mourinho ammette che alla sua Roma è mancato qualcosa nel ko contro il Verona: "Io sono sempre preoccupato prima di ogni partita, è il mio modo di viverle - ha detto lo Special One a Dazn -. Sapevo che sono una squadra molto difficile da affrontare, anche prima del cambio allenatore ha creato problemi agli avversari e poteva avere risultati diversi. Col cambio allenatore di solito ci sono reazioni emotive, poi il modo di Tudor di pensare il calcio ha molte cose in comune con l’Hellas dello scorso anno e non era difficile per lui adattarsi. Noi comunque non abbiamo giocato bene. Non ho niente da dire sull’atteggiamento della squadra, ma non ci siamo adattati bene al loro modo di giocare e abbiamo perso molti duelli e seconde palle. Loro sono stati più intensi, dobbiamo rivedere i video di questa partite per capire meglio cosa non ha funzionato".

Getty Images

Il portoghese si è soffermato in particolare sulla sofferenza degli esterni: "Loro creano molto queste situazioni, lo sapevamo e non ci hanno sorpresi. Però spesso abbiamo interpretato male queste situazioni con gli attaccanti che non si abbassavano, Zaniolo ad esempio doveva aiutare di più Karsdorp. Io credo però che abbiamo avuto qualche difficoltà nel giocare, anche con la palla abbiamo esagerato con le palle lunghe. Sapevamo che loro erano bravi nei duelli difensivi, ma abbiamo cercato troppo il gioco diretto. Poi i tre gol sono avvenuti troppo lontani da me e voglio rivederli, ma credo che abbiamo avuto difficoltà prima a controllare a centrocampo, poi a creare".

Infine una riflessione sul calo mentale a inizio ripresa: "La loro reazione era ovvia, non ci ha sorpreso, penso che sì, potevamo gestire meglio questi momenti di difficoltà, però dobbiamo anche giocare meglio nelle situazioni di uno contro uno in attacco. Dobbiamo avere più gioco, Veretout è stato limitatissimo dal giallo, anche per i duelli".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments