SERATA INCUBO

Roma: i giocatori chiedono scusa ai tifosi, che rifiutano la maglia di Pellegrini

Confronto tra la squadra e i sostenitori giallorossi che hanno seguito la squadra in Norvegia

  • A
  • A
  • A

Grande delusione e rabbia per i tifosi della Roma che hanno seguito la squadra nella trasferta in Norvegia e hanno vissuto una serata da incubo dal vivo. Al termine della partita contro il Bodo Glimt, alcuni giocatori della Roma capitanati da Abraham e Pellegrini sono andati sotto lo spicchio di stadio dove erano presenti i 400 sostenitori giallorossi e hanno provato a chiedere scusa per la prestazione da incubo. Il capitano che si è anche tolto la maglia per darla ai suoi tifosi ma è stata rifiutata e rispedita al mittente. Pellegrini si è rimesso la casacca ma si è fermato a colloquio per circa 5 minuti con i tifosi insieme ad Abraham.

Twitter Roma

"C'è poco da dire, quello che bisogna dirsi ce lo siamo detto negli spogliatoi ed è giusto che sia così. C'è solo da chiedere scusa e ripartire da domani più forte di prima perché abbiamo partite importanti che stanno arrivando", le parole di Lorenzo Pellegrini a Sky Sport dopo la debacle. "Non sono preoccupato ma sono molto arrabbiato. Non sono dispiaciuto, ma mi sento molto arrabbiato".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments