LA PRESENTAZIONE

Roma, Diawara: "Champions obiettivo minimo"

Il centrocampista: "Non sono arrivato prima perché era la volontà di Dio"

  • A
  • A
  • A

"Sono motivato, la Roma è una grandissima società. Darò il massimo sul campo per aiutare la squadra ad arrivare dove merita". Amadou Diawara suona la carica nella conferenza stampa di presentazione a Trigoria. Il centrocampista guineano indica nella Champions League "l'obiettivo minimo, dobbiamo fare di tutto per andarci". Quindi spiega perché dopo il Bologna ha scelto il Napoli e non i giallorossi: "Non sono venuto prima perché era la volontà di Dio".  

Amadou Diawara, Roma

Nella Capitale Diawara trova Fonseca: "So che per il mister il centrocampista è molto importante perché vuole sempre uscire palla al piede. Quando mi ha chiamato al telefono nelle settimane passate, per me è stata un'emozione. Sono onorato di essere allenato da lui. Spero di ripagare la sua fiducia e quella della società". 

Nessuna preferenza sul modulo ("Sono abituato a giocare nel centrocampo a tre, ma mi adatto anche in quello a due"), solo tanta voglia di dare il proprio contributo. Per cominciare al più presto la preparazione e conoscere i nuovi compagni il 22enne ha rinunciato a parte delle vacanze dopo l'avventura in Coppa d'Africa con la Guinea, ma promette comunque di essere già pronto: "Io sto molto bene, penso di riuscire a essere al meglio per l'allenamento di oggi".

La mediana capitolina ha visto diversi grandi giocatori come De Rossi, Nainggolan e Strootman: "Mi hanno messo molto in difficoltà quando li ho incontrati da avversario. Sono ancora giovane e spero di dare sempre il massimo in allenamento e partita per fare quello che hanno fatto loro e, perché no, superarli”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments