Calcio

"Abbiamo iniziato e siamo cresciuti insieme. Michel non era solo un grande tattico, ma un uomo d'altri tempi, buono, onesto, un creatore di emozioni". Così Michel Platini, a "L'Equipe", ricorda Michel Hidalgo, ex ct della Francia scomparso oggi. Nel 1984, condivisero la gioia del titolo europeo. "Con Georges Boulogne e Fernand Sastre, formò un trio che tirò fuori il calcio francese dal nulla, lo ricostruirono e gli permise di brillare per i quasi cinquant'anni che seguirono", ha aggiunto 'Le Roi'. "Michel era immerso nella cultura del bel gioco che aveva conosciuto a Monaco e Reims quando era un giocatore. Voleva che giocassimo bene, che ci divertissimo in campo. Ha costruito le sue squadre in base alle nostre qualità e personalita'. È così - ha proseguito Platini - che inventò 'le carre magique' durante il Mondiale del 1982: mi infortunai e quando rientrai di nuovo, non ebbe il coraggio di rimettere Tigana in panchina, così tenne in campo tutti e quattro".

Tempo reale
  • A
  • A
  • A