LE PAROLE

Nazionale, Mancini dopo la Finalissima persa: "Volevamo cambiare, ora lo faremo"

Gli Azzurri sono stati sconfitti 0-3 dall'Argentina a Wembley: "Abbiamo pagato gli errori del primo tempo"

  • A
  • A
  • A

L'Italia è alla fine di un ciclo, ma nella Finalissima di Wembley contro l'Argentina gli Azzurri sono stati sconfitti 0-3 da Messi e compagni. "Nel primo tempo abbiamo fatto due errori e abbiamo preso due gol - ha commentato a caldo Roberto Mancini -. La partita era stata equilibrata, poi abbiamo fatto meglio tenendo il pallone e comandando la gara". Qualcosa però è andato storto: "Avremmo dovuto segnare per riaprire la sfida, ma nel secondo tempo abbiamo fatto troppo poco".

Il ct è apparso amareggiato per la brutta figura, ma non c'è tempo per ragionare sull'accaduto perché all'orizzonte ci sono quattro partite di Nations League: "Voglio ringraziare i ragazzi dopo questi 4 anni, negli ultimi 2 i ragazzi hanno speso tanto e anch'io sono un po' stanco ma ho ancora entusiasmo da vendere. Volevamo cambiare dopo questa partita e lo faremo. Lasceremo andare qualcuno in vacanza".

Mancini ammette che la ricostruzione dell'Italia, dopo la sconfitta contro l'Argentina ma soprattutto la mancata qualificazione al mondiale in Qatar, "sarà più difficile rispetto al 2018. Dobbiamo tutti sapere che ci attendono altre serate come questa, perché non sarà facile allestire una squadra competitiva, in grado di darci subito gioie e soddisfazioni. Dovremo cercare di fare alla svelta, e far sì che i ragazzi più giovani imparino in fretta. Perché molti di loro non giocano neppure in Serie A. Dovremo trovare soluzioni, e sbagliare il meno possibile".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti