VERSO NAPOLI-FIORENTINA

Napoli, Gattuso: "Non penso a Lazio e Juve, la nostra Champions è battere la Fiorentina"

Il tecnico azzurro alla vigilia della sfida contro i viola: "Il problema è che mi mancano giocatori importanti"

  • A
  • A
  • A

"Da quando sono qui non abbiamo fatto grandi numeri in casa. Domani giochiamo contro una squadra viva, che tiene bene il campo e corre tantissimo. Sappiamo che per noi è molto importante, ci giochiamo tanto. Non pensiamo a Lazio e Juve ma solo a portare tre punti a casa. La nostra Champions è battere la Fiorentina". Il tecnico del Napoli Rino Gattuso presenta così la sfida del San Paolo contro la Fiorentina. "In questo momento non è un problema solo degli attaccanti ma di tutta la squadra - ha proseguito - Mi mancano giocatori importanti, che facciano respirare gli altri, il problema è soprattutto in difesa". 

"Mi piace come sta lavorando la squadra. Demme e Lobotka? Hanno qualità di palleggio, ci possono dare una grandissima mano e aumentano la pressione anche sugli altri. Nessuno ha il posto assicurato. Non è un caso che Demme sia stato il capitando del Lipsia per diversi anni. È un giocatore di qualità che ha i tempi di gioco giusti. Lobotka può giocare sia in posizione di vertice basso che da mezzala. Se recupero qualcuno per martedì? Non lo so, oggi torna Maksimovic, l'altro giorno è tornato Mertens. Koulibaly dipende da cosa ci dirà lui, per ora nessuno dei tre è a disposizione"."

"Serve un Napoli più cattivo? Dobbiamo credere in quello che facciamo, la cattiveria nello sport è importante ma a volte può anche metterti in difficoltà - ha proseguito Gattuso in conferenza stampa - La cattiveria agonistica è non mollare mai, aiutare sempre i compagni e non lasciare nulla al caso. Insigne? E' il capitano e deve assumersi le responsabilità. Sta facendo bene, ma deve trovare continuità. Ma non solo lui. Tutti stanno dando il massimo e qualcosa di meglio si sta vedendo. Come sta Ghoulam? L'altro giorno ha provato con noi, non sta ancora bene, non ha continuità nel lavoro, soffre ancora e non è al 100%. Hysaj è invece un giocatore che si è fatto trovare pronto, sta facendo bene ed è agevolato dal fatto che per sette anni ha sempre giocato con la difesa a 4", Sul ritorno di Fabian Ruiz nel ruolo di mezzala: "Fabian è un grandissimo giocatore, può sicuramente fare meglio ma esprime sempre grande qualità. Se vogliamo vedere un giocatore dinamico non sono le sue caratteristiche, ma a me piace anche in posizione di regista".

Capitolo portiere: "Meret non è al 100% ma è il futuro, ora Ospina è un pizzico avanti nel saper palleggiare".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments