Napoli, De Laurentiis: "Con il fatturato della Juventus avrei vinto dieci scudetti"

Il presidente: "Nuovi acquisti a gennaio. Non costruirò un nuovo stadio, il San Paolo è storia per questa società"

Aurelio De Laurentiis è in vena di acquisti e... misteri: "A gennaio il Napoli si rinforzerà sul mercato? Sì ma non vi dico dove. E sto comprando una squadra, il progetto sta andando avanti". Il presidente azzurro poi si sofferma sulla questione stadio: "Non ne costruirò uno nuovo, il San Paolo è stato il teatro di Maradona". Una puntura per la Juventus: "Con il loro fatturato avrei vinto dieci scudetti".

Intervenuto ad un convegno all'Unione Industriali, De Laurentiis rivendica il ruolo del Napoli: "Siamo la diciannovesima squadra al mondo, non abbiamo debiti con le banche e siamo un modello virtuoso. Forse non riusciremo a battere la Juventus, chi lo sa, ma con quel fatturato, dieci scudetti li avrei vinti anch'io. Noi spesso ci siamo andati molto vicini". Per ritentarci, arriveranno rinforzi a gennaio: "Ma non vi dico dove". Dopo Napoli e Bari, in arrivo anche il tris di proprietà calcistiche: "Comprerò una squadra, stiamo lavorandoci".

Infine la questione stadio: "Ho scoperto che il Paris Saint Germain paga un milione di euro all'anno di affitto per il Parco dei Principi e con 47mila posti fatturano 100 milioni l'anno. Noi non andiamo oltre i 17-18 perché non possiamo fare altre attività all'interno, il Comune non ha mai fatto niente per il San Paolo". Ma non si andrà a costruire altrove: "Ci metterei due secondi a comprare un nuovo terreno, 18 mesi per un nuovo stadio. Ma questo è il teatro di Maradona, l'unica parte importante della storia di Napoli, di un passato che non voglio dimenticare".

TAGS:
Napoli
De laurentiis
Scudetto
Stadio
Juventus
Fatturato
Mercato
San paolo

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X