NAPOLI-FIORENTINA 6-0

Napoli a mille verso la Supercoppa, Fiorentina demolita in un tempo: 6-0

Insgine trascina gli azzurri con doppietta e assist: a segno anche Demme, Lozano, Zielinski e Politano. Raggiunta la Roma

di
  • A
  • A
  • A

Un Napoli in formato monstre agguanta la Roma in classifica e spaventa la Juve in vista della Supercoppa italiana di mercoledì. Al "Maradona" gli azzurri travolgono per 6-0 la Fiorentina al termine di una partita chiusa già nel primo tempo. La squadra di Gattuso va in vantaggio al 5' con Insigne e poi dilaga con le reti di Demme al 36', Lozano al 38' e Zielinski al 45'. La ripresa è solo una formalità per gli azzurri, che controllano agevolmente i tentativi ospiti e completano l'opera con il rigore di Insigne al 27' (fallo di Castrovilli su Bakayoko) e la rete di Politano al 44'.

LA PARTITA
Pioggia non solo di acqua, ma anche di gol allo stadio "Maradona". Dopo un primissimo squillo viola, la partita si mette subito in discesa per il Napoli. Lozano affonda sulla destra, mette in mezzo per Petagna, che serve Insigne alle sue spalle: il rasoterra del capitano è preciso e non lascia scampo a Dragowski. La Fiorentina sembra accusare il colpo e rischia ancora su un'altra iniziativa del messicano di Gattuso. Col passare dei minuti, però, i ragazzi di Prandelli prendono fiducia e iniziano a fare gioco e accumulare occasioni. Prima Biraghi centra l'incrocio opposto complice una deviazione di Demme, poi Ospina compie un autentico miracolo sul tiro di Ribery dall'altezza del dischetto e ancora Biraghi sfiora il palo con un rasoterra incrociato. Dopo la mezz'ora, però, cambia tutto nel giro di pochi secondi. Con due ripartenze micidiali, arriva il raddoppio di Demme in scivolata su assist di Petagna e il tris firmato Lozano dopo un'incredibile giocata di Insigne, che si libera di quattro avversari e pesca il compagno davanti al portiere avversario. Una mazzata per la Viola, che passa dal possibile pareggio a una partita già compromessa. Anche perché prima dell'intervallo arriva il poker firmato da Zielinski. Quattro tiri in porta, quattro gol e gara in ghiaccio.

La Fiorentina rientra in campo senza Ribery con l'obiettivo di rendere meno pesante la sconfitta. Insigne macchia la sua domenica con un giallo per simulazione, cercando il rigore di Milenkovic, ma per il resto è un Napoli che non vuole sprecare energie e si preoccupa più di difendere che di offendere. I toscani, dal canto loro, ripartono bene e ci vuole quasi subito un bell'intervento di Koulibaly sulla linea per negare la rete a Vlahovic, capace di saltare Ospina con un tocco delicato. Il resto è più accademia che altro, anche se Gattuso non la smette un secondo di dare indicazioni ai suoi e arriva il quinto gol azzurro con Insigne, che trasforma il rigore causato da Castrovilli su Bakayoko. A questo punto inizia una lunga girandola di sostituzioni, compreso il ritorno in campo di Mertens e il debutto in Serie A del diciottenne Cioffi. Allo scadere, poi, ecco la ciliegina sulla torta del neo entrato Politano, a completare la festa partenopea e rendere più amara la giornata viola. Adesso testa alla Juve e al primo trofeo della stagione per Insigne e compagni. La Fiorentina, invece, deve concentrarsi sul Crotone in una partita da non fallire a tutti i costi.

LA CRONACA DEL MATCH

IL TABELLINO
NAPOLI-FIORENTINA 6-0
Napoli (4-2-3-1):
Ospina 6,5; Hysaj 6, Manolas 6,5 (34' st Rrahmani sv), Koulibaly 7, Mario Rui 6,5; Demme 7, Bakayoko 6,5; Lozano 7 (17' st Politano 6,5), Zielinski 7 (28' st Elmas 6), Insigne 8 (34' st Cioffi sv); Petagna 6,5 (28' st Mertens 6). A disp.: Maksimovic, Ghoulam, Lobotka, Llorente, Contini, Meret. All.: Gattuso 7
Fiorentina (3-4-2-1): Dragowski 6; Igor 5, Milenkovic 5 (40' st Quarta sv), Pezzella 5; Venuti 5, Amrabat 5,5 (40' st Borja Valero sv), Castrovilli 4,5 (28' st Pulgar 5,5), Biraghi 6; Callejon 5 (29' st Bonaventura 5,5), Ribery 6 (1' st Kouamé 6), Vlahovic 6. A disp.: Barreca, Caceres, Montiel, Eysseric, Krastev, Ricco, Terracciano. All.: Prandelli
Arbitro: Chiffi
Marcatori: 5' e 27' st (rigore) Insigne, 36' Demme, 38' Lozano, 45 Zielinski, 44' st Politano (N)
Ammoniti: Insigne (N)
Espulsi: -

LE PAGELLE
Koulibaly 7
 Torna e la sua presenza si sente, salva un gol già fatto
Insigne 8 L'azione del terzo gol racchiude l'essenza di un giocatore che in certe giornate è immarcabile. Peccato per quel giallo
Petagna 6,5 Non segna, ma si trasforma in assistman. Esce dolorante per un colpo al polpaccio sinistro
Castrovilli 4,5 il ragazzo c'è e cresce, ma si perde Demme e Zielinski sui gol e causa il rigore su Bakayoko: dettagli che fanno la differenza ai livelli a cui ambisce
Callejon 5: Il grande ex non lascia il segno e conferma una stagione sottotono
Ribery 6 Rientra dopo lo stop e va vicino al gol, ma condizione e morale non sono ancora al top

LE STATISTICHE DI OPTA
• Per la prima volta nella sua storia il Napoli ha segnato almeno cinque gol contro la Fiorentina.
• Il Napoli ha segnato sei gol (anche contro il Genoa a settembre) in due match in una singola stagione di Serie A per la seconda volta nella sua storia (due gare anche nel 2011/12).
• La Fiorentina ha perso 0-6 un match di Serie A per la prima volta da dicembre 2004 contro il Milan.
• Il Napoli è l'unica squadra ad aver segnato almeno 4 gol nel 1° tempo di due match in questa stagione nei top-5 campionati europei, anche contro l'Atalanta ad ottobre.
• Il Napoli ha mandato in gol ben quattro giocatori diversi nel 1° tempo di un match di Serie A per la prima volta dal settembre 2017 (v Benevento in quel caso).
• La Fiorentina è la vittima preferita di Lorenzo Insigne in Serie A: otto gol.
• Lorenzo Insigne ha preso parte a 10 gol nelle ultime nove partite di campionato: sette reti e tre assist.
• 11° gol di Lorenzo Insigne nel mese di gennaio in Serie A, solo a settembre il fantasista azzurro ha fatto meglio (12 reti).
• Insigne ha trasformato in gol 14 dei 16 rigori in Serie A, inclusi tutti gli ultimi nove.
• Hirving Lozano ha segnato il doppio delle reti (8 v 4) rispetto allo scorso campionato, disputando però nove gare in meno.
• Piotr Zielinski ha preso parte a sette reti in questa stagione di Serie A (quattro gol e tre assist), una in più che nello scorso campionato (sei).
• Per la seconda volta in carriera in Serie A Andrea Petagna ha fornito due assist nel corso dello stesso match, in precedenza in Atalanta-Genoa nel 2016.
• In entrambe le ultime due trasferte di campionato la Fiorentina ha subito gol nei primi 5 minuti di gioco - anche contro la Lazio (rete di Caicedo il 6 gennaio).
• 9° gol di Lorenzo Insigne in questo campionato (in 14 match), una rete in più della scorsa stagione di Serie A (otto gol in 37 gare).

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments