MONZA-MILAN 6-7 DCR

Monza-Milan 6-7 ai rigori: il primo Trofeo Silvio Berlusconi ai rossoneri

All'U Power Stadium l'amichevole finisce 1-1 nei novanta minuti con Pulisic e Colpani. Dal dischetto sbaglia solo Birindelli

di
  • A
  • A
  • A

Il Milan ha vinto la prima edizione del Trofeo Silvio Berlusconi battendo il Monza 7-6 dopo i calci di rigore. All'U Power Stadium le due squadre non sono andate oltre l'1-1 con le due reti siglate nel giro di tre minuti: al 29' Pulisic ha ribattuto in fondo al sacco un rigore prima procurato e poi sbagliato, poi al 32' Colpani ha firmato il pareggio in diagonale tagliando alle spalle di Tomori. Nella serie dal dischetto si è andati a oltranza con tutti i giocatori infallibili tranne Birindelli il cui pallone ha colpito la traversa.

LA PARTITA

È solo calcio d'estate si potrebbe pensare, ma un trofeo è un trofeo e quando questo porta il nome del presidente più importante della storia del rispettivo club ecco che cambia tutto. Monza e Milan, le due squadre del Presidente Silvio Berlusconi, hanno dato vita al primo trofeo a lui dedicato che è stato onorato con novanta minuti di partita vera, anche un po' sopra le righe dal punto di vista agonistico. I novanta minuti hanno restituito l'1-1 che ha accontentato tutti, mentre dal dischetto l'errore di Birindelli ha consegnato al Milan la prima storia coppa.

L'occasione però per Pioli, soprattutto, e Palladino è stata quella di testare le condizioni delle rispettive squadre a dieci giorni dal via della Serie A. Il Milan, reduce dagli impegni negli Stati Uniti, schierato con il nuovo 4-3-3 con Pulisic, Reijnders e Loftus-Cheek come volti nuovi dal primo minuto; il Monza nel consueto doppio trequartista dietro la punta. Ne è uscita una sfida condotta in larga parte dai rossoneri, ma sempre con il Monza pronto a far male in contropiede e se le prime occasioni sono state per Maric e Pessina capaci ad impegnare Maignan, la svolta è arrivata al 29' quando Pulisic scambiando al limite con Loftus-Cheek prima e poi Giroud si è conquistato un rigore. Lo stesso americano dagli undici metri ha calciato malamente esaltando i riflessi di Di Gregorio, ma è stato fortunato a ritrovarsi sul piede la respinta del vantaggio. Parità ristabilita dal Monza appena tre minuti più tardi con un inserimento di Colpani premiato dalla sgasata di Carlos Augusto.

Di occasioni il Milan per riportarsi in vantaggi ne ha avute diverse, sprecate da Leao e Giroud, ma anche il Monza ha impensierito la fase difensiva rossonera apparsa spesso sbilanciata in avanti con la fisicità di Loftus-Cheek e la qualità di Reijnders poco bilanciata da rientri tardivi. Nella ripresa qualche intervento di troppo ha acceso gli animi, soprattutto con gli ex interisti Gagliardini e D'Ambrosio, ma il risultato non è cambiato e si è andati ai calci di rigore. Infallibili i sei giocatori del Milan, quasi quelli del Monza: l'eccezione a oltranza è stato Birindelli fermato dalla traversa.

--
LE PAGELLE

Pulisic 6,5 - Il primo avversario "italiano" è Carlos Augusto con la sua velocità, di sicuro non un compito semplice. Sbaglia molto, ma riesce anche ad accendersi a tratti portando pericoli per il Monza. Sua l'azione con cui si procura il rigore che non trasforma, ma che gli vale comunque il primo gol su ribattuta.

Reijnders 7 - Sempre a testa alta con tecnica e intelligenza tattica. Si prende lo spazio in appoggio a Theo Hernandez e prova a velocizzare il gioco in verticale. Sta prendendo le misure coi compagni, ma la qualità c'è.

Leao 5,5 - Col numero 10 sulla schiena, ci prova ma senza convinzione. Ha almeno tre occasioni buone per trovare il gol, ma sul più bello si perde confermando il suo più grosso difetto.

Carlos Augusto 7 - Sgasa e gasa i propri tifosi sulla fascia sinistra. Dalla sua accelerazione con tanto di assist arriva la rete del pareggio di Colpani, ma si fa apprezzare anche per la fase difensiva su Pulisic.

Colpani 6,5 - Gioca con la consueta eleganza sulla trequarti giostrando da regista avanzato. Con un inserimento sorprende la fase difensiva del Milan trovando il pareggio.

D'Ambrosio 5,5 - Entra per l'infortunio di Bettella e fatica a entrare in partita. Commette il fallo da rigore su Pulisic e anche un altro paio di leggerezze.

--

IL TABELLINO

MONZA-MILAN 6-7 dcr (1-1 al 90')
Monza (3-4-1-2): Di Gregorio; Bettella (19' D'Ambrosio), A. Carboni (22' st Marì), Caldirola; Ciurria (40' st Birindelli), Pessina, Gagliardini (40' st Machin), Carlos Augusto (45' st F. Carboni); Colpani (34' st V. Carboni); Mota (11' st Caprari), Maric (11' st Petagna). A disp.: Lamanna, Gori, Pedro Pereira, Bondo, Kyriakopoulos, Cittadini, S. Vignato. All.: Palladino.
Milan (4-3-3): Maignan; Kalulu, Thiaw, Tomori, Hernandez (34' st Bartesaghi); Loftus-Cheek, Krunic, Reijnders; Pulisic (34' st Chukwueze), Giroud (34' st Colombo), Leao (34' st Okafor). A disp.: Sportiello, Mirante, Adli, Romero, Kjaer, Florenzi, Colombo, Pobega, Musah, Simic, Zeroli. All.: Pioli.
Arbitro: Marcenaro
Marcatori: 29' Pulisic (Mi), 32' Colpani (Mo)
Ammoniti: Gagliardini (Mo); Reijnders, Leao, Hernandez (Mi)
Espulsi: nessuno
Note: 29' Di Gregorio (Mo) para un rigore a Pulisic (Mi)

SERIE DI RIGORI
Monza: Petagna gol, Caprari gol, Machin gol, F. Carboni gol, Pessina gol, Birindelli traversa
Milan: Reijnders gol, Okafor gol, Tomori gol, Loftus-Cheek gol, Colombo gol, Thiaw gol
-- 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti