MILAN-CAGLIARI 4-1

Serie A, Milan-Cagliari 4-1: doppietta di Giroud

A San Siro la sblocca Tonali su punizione, poi a segno Deiola, Leao e de volte il bomber francese

  • A
  • A
  • A

Il Milan brilla nella prima gara stagionale a San Siro. Nella seconda giornata di Serie A la squadra di Pioli travolge 4-1 il Cagliari e risponde a Inter, Napoli, Roma e Lazio. Al Meazza al Milan basta il primo tempo per archiviare la pratica. Una punizione di Tonali (12') sblocca la gara, poi i rossoneri dilagano con Leao (17') e una doppietta di Giroud (24' e rig. 43') dopo il momentaneo pareggio di Deiola (15'). 

LA PARTITA
A San Siro torna il pubblico e davanti a 35mila tifosi il Milan si esalta mostrando il meglio del repertorio. Pressing alto, ritmo e giocate di qualità per un poker-show che regala solo buone notizie a Pioli. Al netto di una prova di forza sottolineata dai dati del possesso palla e da un controllo costante del match, il tecnico rossonero ha potuto infatti testare anche la personalità e il peso in campo di Giroud. Un tassello preziosissimo nello scacchiere rossonero, che insieme a un Leao in grande spolvero, a un Diaz sempre ispirato e a un Tonali impeccabile in mediana hanno spazzato via il Cagliari in un tempo. Tutto in attesa di rivedere in campo Ibra e Kessie. 

Al Meazza Pioli conferma la formazione di Genova, con Krunic preferito a Bennacer al fianco di Tonali e Saelemaekers, Brahim Diaz e Leao dietro a Giroud. Senza Cragno, Semplici dà spazio invece a Radunovic tra i pali e in attacco si affida al tandem Joao Pedro-Pavoletti. A buon ritmo, l'avvio del match è frizzante. Ordinato, il Milan prova a manovrare in ampiezza e a spingere sulla corsia destra. Corto e basso, il Cagliari invece fa densità e prova a ripartire. Servito col contagiri da Saelemaekers, Giroud spedisce alto di testa. Poi Carboni salva il risultato su Leao dopo un'invenzione di tacco di Giroud. Lampi che aumentano la pressione rossonera. Preciso nel giropalla, il Milan manovra bene in mediana e sblocca la gara grazie a una pennellata su punizione di Tonali dopo un fallaccio di Godin su Saelemaekers. Prodezza che rompe l'equilibrio e innesca un botta e risposta che in cinque minuti infiamma San Siro. Deiola pareggia i conti di testa dopo una pennellata di Joao Pedro, poi Leao, aiutato da una deviazione fortuita di Diaz, riporta subito avanti gli uomini di Pioli con un destro dal limite. Guizzo che cambia la gara e mette il match sui binari rossoneri. In pressione e rapido a verticalizzare, il Milan aggredisce alto, spinge e attacca bene la profondità andando ancora a bersaglio. Dopo un'incursione centrale di Theo Hernandez e Diaz, Giroud firma il 3-1 di sinistro, poi cala il poker dal dischetto per un fallo di mano di Strootman su un destro di Diaz. Doppietta che chiude il primo tempo e suggella il dominio rossonero sul piano del possesso, del gioco e della corsa. 

Dominio che nella ripresa gli uomini di Pioli gestiscono abbassando il ritmo, tenendo palla e allargando la manovra sugli esterni. Da una parte sono Saelemaekers e Calabria a dare ampiezza e soluzioni al palleggio e alle giocate di Diaz, dall'altra tocca invece a Leao. Accerchiamento che costringe il Cagliari ad arretrare e a difendersi. Dopo un tentativo a vuoto di Pavoletti, Giroud ci prova di testa un paio di volte, poi Godin libera bene sugli sviluppi di una grande giocata di Leao. A caccia di forze fresche per l'ultima mezz'ora di gioco, Pioli leva Tonali, Saelemaekers e Leao e fa entrare Rebic, Florenzi e Bennacer. Semplici invece sostituisce Strootman e Dalbert e getta nella mischia Farias e Lykogiannis passando alla difesa a quattro. Cambi che insieme alle giocate nello stretto di Diaz e all'orgoglio del Cagliari tengono vivo il match fino alla fine. Maignan disinnesca una punizione velenosa di Lykogiannis, poi c'è spazio ancora per qualche tentativo a vuoto dei sardi e per un destro alto di Rebic. Il Milan archivia la pratica Cagliari con quattro gol e un super Giroud. 
 

LE PAGELLE
Giroud 8: domina al centro dell'area con qualità, senso della posizione e fisicità. Lotta, regala assist ai compagni e firma una splendida doppietta alla prima uscita a San Siro. Era dal 2015 che un numero 9 del Milan non esordiva al Meazza andando a bersaglio
Tonali 7: insieme a Krunic detta i tempi della manovra e del pressing con personalità e idee chiare in mediana. Perfetta la punizione con cui sblocca la gara
Leao 7: si accende a intermittenza, ma quando parte semina il panico dalle parti di Ceppitelli. Fisicità straripante in campo aperto e voglia di dimostrare
Carboni 6: accanto a Godin sembra lui il veterano, ma è un classe 2001. Finché il Milan non prende il largo fa il suo, poi cede insieme al resto della squadra. Notevole la chiusura su Leao nel primo tempo
Dalbert 5: Calabria e Saelemaekers gli rendono la vita complicata attaccando a ripetizione dalla sua parte. Tanta fatica e sofferenza
Joao Pedro 5,5: i piedi buoni sono un marchio di fabbrica e l'assist per Deiola lo dimostra. Ma la giocata per il momentaneo pareggio non basta per dare la scossa
 

IL TABELLINO
MILAN-CAGLIARI 4-1
Milan (4-2-3-1): Maignan 7; Calabria 6,5, Kjaer 6,5, Tomori 6,5, Theo Hernandez 7; Tonali 7 (22' st Bennacer 6), Krunic 6,5; Saelemaekers 7 (22' st Florenzi 6), Brahim Diaz 7 (40' st Maldini sv), Leao 7 (22' st Rebic 6,5); Giroud 8 (47' st Castillejo sv).
A disp.: Tatarusanu, Plizzari, Ballo-Touré, Romagnoli, Kalulu, Gabbia. All.: Pioli 7,5
Cagliari (3-5-2): Radunovic 6,5; Ceppitelli 5,5 (,19' st Zappa 6) Godin 5, Carboni 6; Nandez 6, Marin 5, Strootman 5 (30' st Farias 6), Deiola 6 (40' st Pereiro sv), Dalbert 5 (30' st Lykogiannis 6); Joao Pedro 5,5, Pavoletti 5 (40' st Valencia sv).
A disp.: Aresti, Fusco, Altare, Oliva, Grassi, Walukiewicz. All.: Semplici
Arbitro: Serra
Marcatori: 12' Tonali (M), 15' Deiola (C), 17' Leao (M), 24' Giroud (M), 43' rig. Giroud (M)
Ammoniti: Diaz (M); Dalbert, Deiola, Strootman, Godin (C)
Espulsi: -

LE STATISTICHE
- Il Milan ha vinto entrambe le prime due gare stagionali di Serie A in due campionati di fila per la prima volta dal biennio 2002/03–2003/04, con Carlo Ancelotti alla guida.
- Al 40º minuto il Milan ha effettuato il suo 11º tiro del match, tante conclusioni quante quelle registrate dai rossoneri in tutta la partita contro la Sampdoria alla 1ª giornata.
- Il Milan ha segnato quattro gol in un primo tempo di Serie A per la prima volta dal novembre 2011, contro il Chievo.
- Quello di Alessandro Deiola è il primo gol realizzato dal Cagliari contro il Milan in Serie A da quello di João Pedro del settembre 2018 - i sardi hanno interrotto una striscia di cinque gare di campionato senza reti contro i rossoneri.
- Olivier Giroud è il primo giocatore a segnare una doppietta nella sua prima partita interna con la maglia del Milan in Serie A da Mario Balotelli nel febbraio 2013.
- Giroud è diventato il 15º marcatore francese differente nella storia del Milan in Serie A: quella rossonera è la squadra con più giocatori di questa nazionalità in gol nella competizione.
- Olivier Giroud ha segnato la sua prima doppietta in campionato dall'aprile 2018, con il Chelsea contro il Southampton in Premier League.
- Giroud ha segnato oggi il suo ottavo rigore nei Top-5 campionati europei, il primo dal dicembre 2015, quando vestiva la maglia dell'Arsenal.
- Sandro Tonali ha realizzato il suo secondo gol in Serie A, entrambi arrivati su calcio di punizione diretto (dopo quello dell'ottobre 2019 contro il Genoa).

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments