L'ANALISI

Milan, Leao è straripante: Pioli non può più fare a meno di lui

Il portoghese è definitivamente espoloso

  • A
  • A
  • A

Devastante. Questo l'aggettivo che fotografa al meglio il momento di Rafael Leao. ll classe 1999 è definitivamente esploso in questa stagione e ora per Pioli è imprescindibile. Lo si è visto anche ieri sera quando il suo ingresso ha risvegliato il Milan e cambiato la partita, gol a parte. Classe, velocità, ma soprattutto continuità, caratteristica che mancava in passato.

A 22 anni è maturato e ha trovato la sua dimensione, quella di un crack. Sempre dentro la partita, concentrato, e soprattutto imprendibile per gli avversari sulla fascia sinistra. Capacità di saltare l'uomo pari a quella di Neymar o Mbappé, tanto che in Italia è il giocatore con più dribbling riusciti. Viaggia a una velocità doppia rispetto a tutti e lo fa sempre con il sorriso. Un ragazzino che con la cura Pioli è diventato uomo diventando partita dopo partita sempre più decisivo. Gode il Milan che ha in casa una stella e Maldini sta già pensando a blindarlo sul mercato. C'è ancora tempo vista la scadenza del contratto nel 2024, ma il rinnovo è già attuale. Anche perché Leao in rossonero si sente a casa: "Il Milan ha detto che mi terrebbe volentieri? Non lo so cosa accadrà, io sto bene qui, il Milan è un grande club e Milano una grande città, ma è ancora presto per parlare di rinnovo, vediamo".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti