CHI SI RIVEDE

Milan, Caldara è pronto: possibile debutto dal 1' contro il Parma

Lo sfortunato difensore rossonero è recuperato, con lui Pioli potrebbe passare alla difesa a tre

  • A
  • A
  • A

Il suo calvario quasi sfinente sta per terminare. Mattia Caldara si allena costantemente a Milanello ed è teoricamente pronto a debuttare in campionato dopo la sosta, magari non immediatamente con il Napoli, ma il giorno più atteso ormai sembra finalmente avvicinarsi. Già, perchè il difensore bergamasco dal giorno del suo approdo a Milano nell'estate 2018, in uno scambio con Bonucci di rientro alla Juventus, ha collezionato soltanto due presenze: una in Coppa Italia e l'altra in Europa League la scorsa stagione e nessuna in queste prime 12 giornate.

Un autentico martirio, dovuto soprattuto alla rottura del legamento crociato anteriore sinistro e all'operazione affrontata a Roma la scorsa primavera. Gattuso lo ha allenato pochissimo, Giampaolo lo ha più che altro atteso. Con l'arrivo di Pioli Caldara è rientrato da un po' a pieno titolo con il resto del gruppo. Nella sosta può migliorare la sua condizione visto che da troppo tempo gli mancano i 90' della partita. Quest'anno solo un tempo con la Primavera contro la Cremonese.

Possibile che il suo ritorno sul campo avverrà in modo graduale, ma dopo essere rientrato nella lista dei convocati contro Lazio e Juventus ecco che con il Napoli per Caldara potrebbe forse - dipenderà dalla gara ovviamente - esserci uno spezzone per poi chissà, magari, puntare all'esordio in A con la maglia del Milan dal primo minuto tra due settimane al Tardini nella trasferta di Parma del 1 dicembre, dove Pioli potrebbe decidere di abbandonare il 4-3-3 per passare al 3-4-2-1.

Il vero nuovo acquisto per i rossoneri, pima ancora che si riapra il mercato, può essere Caldara. L'ex Atalanta ha voglia di rientrare, dimostrare e perchè no puntare a giocarsi un posto a Euro2020.

Vedi anche Milan, la difesa crolla nella ripresa: 11 gol subiti Milan Milan, la difesa crolla nella ripresa: 11 gol subiti

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments