LA POSIZIONE

Coppa Italia, il Milan storce il naso: "Discutibile giocarsela in tre giorni dopo tre mesi fermi"

Il presidente rossonero: "Capisco offrire partite di qualità, ma dal punto di vista sportivo non è il massimo"

  • A
  • A
  • A

Il calcio è pronto a tornare in campo a metà giugno, ma non con la Serie A bensì con il ritorno delle semifinali di Coppa Italia. Tra le squadre impegnate c'è il Milan che, in casa della Juventus, partirà dall'1-1 dell'andata. Il club rossonero non ha preso benissimo la decisione di giocarsi il trofeo in tre giorni tra semifinale ed eventuale finale: "Sotto il profilo sportivo troviamo discutibile assegnare un titolo importante in così poco tempo dopo tre mesi di lockdown - ha commentato il presidente del Milan, Paolo Scaroni -. Capiamo il voler offrire partite di qualità, ma...".

I rossoneri faranno visita alla Juventus all'Allianz Stadium con la squadra rimaneggiata da infortuni e squalifiche. Si partirà dall'1-1 dell'andata e chi passerà il turno si giocherà la finale di Coppa Italia prevista per il 17 giugno, prima del rinizio del campionato di Serie A.

Vedi anche La Serie A riparte il 20 giugno. Prima tocca alla Coppa Italia Calcio La Serie A riparte il 20 giugno. Prima tocca alla Coppa Italia

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments