NULLA DI FATTO

Lega Serie A: fumata nera per il presidente, arriva il commissario

Due le votazioni, che non hanno raggiunto il quorum. Da martedì entra in carica Mario Cicala

  • A
  • A
  • A

Fumata nera in Lega Serie A per l'elezione del nuovo presidente dopo le dimissioni di Gaetano Miccichè dello scorso 19 novembre. Due le votazioni effettuate ed entrambe non hanno raggiunto il quorum di quattordici voti. Al primo tentativo erano undici le schede nulle, al secondo invece tredici. L'assemblea è durata poco più di un'ora. Da martedì, quindi, entrerà in carica il Commissario ad Acta Mario Cicala, che avrà poteri di rappresentanza legale e l'impegno di completare l'iter elettivo entro il 10 marzo 2020.
 

Cicala, ex magistrato torinese classe 1941, dal primo ottobre è a capo dell'Organismo di Vigilanza della Figc. Miccichè si era dimesso in seguito all'indagine della Procura Federale in merito alla regolarità dell'elezione del presidente della Lega di Serie A svoltasi in data 19 marzo 2018. Dubbi sollevati dal presidente del Genoa Enrico Preziosi nel corso di una intervista. Nella prima votazione - a quanto si apprende - ha ricevuto 1 voto Gaetano Miccichè, 2 voti Paolo Dal Pino (manager già in passato accostato al ruolo di ad della Lega), 1 voto per il dg della Fiorentina Joe Barone, 1 per l'ex ministro degli Interni Roberto Maroni, 4 schede bianche e 11 nulle. Nella seconda votazione, invece, sono diventati 5 i voti per Miccichè con 2 schede bianche e 13 nulle.
 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments