LE PAROLE

Lazio, Inzaghi guarda avanti: "Testa a campionato e Supercoppa"

Il tecnico biancoceleste: "Dispiace uscire dall'Europa, ma quest'anno abbiamo fatto altre scelte"

  • A
  • A
  • A

La Lazio dice addio all'Europa League perdendo 2-0 sul campo del Rennes e dopo la gara Simone Inzaghi si dice molto deluso, ma punta già il mirino verso i prossimi obiettivi dei biancocelesti: Supercoppa, campionato e Coppa Italia. "Abbiamo trovato un'ottima squadra, dovevamo far meglio nel primo tempo. Poi dopo il vantaggio del Cluj siamo calati - ha detto il tecnico biancoceleste ai microfoni di Lazio Style Channel - Ci dispiace ma dobbiamo guardare avanti, al campionato e alla Supercoppa".

"Sapevamo che il nostro percorso in Europa League era terminato - ha aggiunto Inzaghi - c'era qualche speranza, ma ascoltando e leggendo conferenze e varie dichiarazioni non ci aspettavamo altro. Dopo aver letto dei gol del Cluj abbiamo pensato a non farci male. Sappiamo, comunque, che la qualificazione non è stata persa questa sera a Rennes".

"Abbiamo alternato tanti giocatori ed abbiamo registrato alcune defezioni: è un mio dovere visionare tutti i calciatori che sono a mia disposizione - ha aggiunto il tecnico - Abbiamo preservato diversi giocatori importanti che non avrebbero potuto giocare tre impegni settimanali da agosto fino a dicembre. Giocando sporadicamente non è semplice per alcuni calciatori. Sono fiducioso per quanto riguarda Jony, ha giocato molto bene in alcune partite: va aspettato come Adekanye e Vavro. Da gennaio ci saranno tante partite, sarebbe stato bello giocare anche in Europa ma quest'anno abbiamo fatto altre scelte. Pensavamo di poter passare il turno lo stesso, ma abbiamo pagato caro alcuni episodi", ha concluso Inzaghi. ;

PAROLO: "UNA SCONFITTA PER TUTTI"
Dopo la cocente delusione per l'eliminazione dall'Europa League, ha parlato Marco Parolo: "L'Europa League non l'abbiamo persa questa sera anche se avremmo potuto fare meglio e chiudere almeno in bellezza. La qualificazione è stata persa nelle due partite con il Celtic che ci hanno condannato, oggi sapevamo che comunque il risultato dall'altra parte era scontato. Non c'erano grosse aspettative di passare il turno. Abbiamo sbagliato la prima gara con il Cluj, siamo stati sfortunati con il Celtic negli episodi, ma penso che l'abbiamo persa nei dettagli. È mancata la voglia di vincere le partite in questa Europa League, la fame e la cattiveria nonostante le prestazioni ci siano state" le parole del centrocampista biancoceleste. "In ogni partita si può imparare e crescere, l'Europa ci ha dato esperienza. Quando si esce secondo me è sempre una sconfitta di tutti, non ci vedo nessun lato positivo. Per ora il campionato ci sta dicendo bene e speriamo di continuare anche in Coppa Italia" ha concluso Parolo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments