Europa League: la Lazio perde 2-0 a Rennes e viene eliminata

Una doppietta di Gnagnon piega le flebili speranze di qualificazione dei biancocelesti

  • A
  • A
  • A

La Lazio è eliminata dall’Europa League. Al Roazhon Park il Rennes, che era già fuori dalla competizione, chiude il girone con una vittoria grazie alla doppietta di Gnagnon, che prima va in gol al 30’ in girata, non marcato a dovere da Acerbi, poi all’87’ con un tap-in vincente dopo il rasoterra di Tait. La squadra di Simone Inzaghi gioca un brutto primo tempo, cerca di reagire nella ripresa, ma l’eliminazione diventa inevitabile, stante anche il successo del Cluj sul Celtic.

LA PARTITA
I padroni di casa partono decisamente meglio. Al 5’ il sinistro a giro da fuori area di Da Cunha vede Vavro metterci il volto e respingere la sfera prima dell’intervento di Proto. Poco dopo Gnagnon si libera del diretto avversario e libera il sinistro dalla distanza; il pallone rimbalza davanti a Proto, abile però a neutralizzare. I biancocelesti si fanno vedere per la prima volta allo scoccare del quarto d’ora di gioco, quando Parolo se ne va in velocità e, appena entrato in area, libera un sinistro a giro deviato in calcio d’angolo. Tre minuti più tardi Grenier calcia col mancino dalla distanza dopo un bel gioco di prestigio di Da Cunha: palla altissima. In campo dominano i detentori della Coppa di Francia che sfiorano nuovamente il vantaggio con Lea Siliki (bravo Proto a distendersi) e poi lo trovano meritatamente alla mezz’ora: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Gnagnon si gira bene in area, approfittando di una debole marcatura di Acerbi. La sua conclusione, sulla sponda aerea di Boey, è prepotente. Il Rennes meriterebbe anche il 2-0: nel finale di tempo, dopo l’errore in impostazione da parte di Vavro, Da Cunha prova ad aprire il sinistro ma la conclusione termina a lato di pochissimo.

Per gli uomini di Simone Inzaghi la missione qualificazione ai sedicesimi diventa pressoché impossibile, perché nell’altra partita del girone il Cluj si porta in vantaggio contro il Celtic a inizio ripresa. Un mancino di Parolo da fuori viene respinto da un prodigioso intervento di Gnagnon. Dopo un fallo di Jony si accende un parapiglia che vede protagonisti Luis Alberto e il portiere Salin, che era partito dalla sua porta per cercare di regolare i conti con il laziale; i due vengono ammoniti, anche se rischiano l’espulsione. Acerbi cerca di riscattarsi sull’errore del gol del Rennes ma il suo colpo di testa non inquadra la porta al 60’. Una bella volée da fuori area di Boey termina a lato di poco. Poi a 3’ dalla fine arriva il gol che chiude il match: Gnagnon, dopo aver iniziato l’azione, segna in tap-in vincente dopo la respinta di Proto sull’insidioso rasoterra di Tait. L’avventura europea della Lazio termina in Bretagna.

IL TABELLINO
RENNES-LAZIO 2-0
Rennes (4-4-2):
Salin 6; Boey 6, Gnagnon 7, Nyamsi 6,5, Doumbia 6,5; Lea Siliki 6,5 (29’ st Camavinga 6), Grenier 6, Tait 6,5, Da Cunha 6 (32’ st Del Castillo 6); Siebatcheu 6,5 (26’ st Niang 6), Gboho 6,5. A disp.: Mendy, Traoré, Da Silva, Morel, Bourigeaud. All.: Stéphan 6,5.
Lazio (3-5-2): Proto 6,5; Bastos 5,5, Vavro 5,5 (30’ st Falbo 6), Acerbi 5; Lazzari 6, Parolo 6, Cataldi 6, Luis Alberto 5,5 (14’ st Berisha 6), Jony 5,5; Caicedo 5, Immobile 5,5 (23’ st Adekanye 6). A disp.: Guerrieri, Luiz Felipe, Falbo, Lulic, Correa. All.: S. Inzaghi 5,5.
Arbitro: Jovanovic
Marcatori: 30’, 43’ st Gnagnon (R)
Ammoniti: Nyamsi (R), Luis Alberto (L), Salin (R), Jony (L)
Espulsi: –

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments