L'AFFONDO

Lazio, Inzaghi: "Per gli altri siamo sempre dietro nella griglia, poi..."

Il tecnico recupera Leiva e Caicedo per la gara con la Samp e suona la carica: "Siamo la squadra che ha vinto di più dopo la Juve"

  • A
  • A
  • A

"Questo è il quarto anno che alleno la Lazio. In questo mese e mezzo se n'è parlato poco, sappiamo che siamo dietro nella griglia, ma per quello che ho visto saremo lì a giocarci i posti che contano. Ma per gli altri partiamo dietro". La stagione di Simone Inzaghi comincia con una dichiarazione di intenti: "Siamo la squadra che ha vinto di più dopo la Juve".  Sembra un avviso: sottovalutateci pure...

 

L'ottimismo deriva dal 10 su 10 in precampionato, unica squadra italiana ad aver vinto tutte le amichevoli, per quanto non abbia affrontato nessun avversario di particolare spessore, ma anche dalle buone notizie dall'infermeria alla vigilia del debutto: "Milinkovic è un nostro top player che ha fatto 35 giorni straordinari (prima dell'infortunio, n.d.r.). In Germania ha avuto questo problema all'anca, da martedì è tornato in gruppo molto bene. Se domani mi darà garanzie partirà dal primo minuto". Non solo: "Caicedo e Leiva stamattina hanno fatto l'intera seduta, ho avuto riscontri positivi. Ho ancora qualche dubbio in regia, ho tre calciatori in quel ruolo (Cataldi e Parolo, oltre a Leiva, n.d.r.)". Della presenza di Lazzari si sapeva già, nonostante l'operazione alla mano di pochi giorni fa: "Rispetto agli altri nuovi che venivano da altri campionati è stato avvantaggiato, anche dal modulo". Gli unici assenti saranno Wallace, Jordan Lukaku e Jony, con quest'ultimo in attesa del transfer.

La partenza, comunque, non è delle più semplici, con la Samp da affrontare in trasferta: "L'inizio di campionato non è proprio uguale all'anno scorso, ma poco ci manca. Sappiamo che avremo un inizio molto impegnativo. Di Francesco è un allenatore che rispetto molto, ci conosciamo da tanto tempo, è molto preparato". Ma l'obiettivo è fissato: "Abbiamo fatto grandi cose in passato, con vittorie e piazzamenti, dobbiamo cercare di migliorare la classifica finale arrivando in Champions". Magari con altri rinforzi: "C'è un grandissimo rapporto con la società, parliamo tutti i giorni. Se ci sarà l'occasione faremo qualcosa in avanti, anche se nei prossimi giorni Caicedo dovrebbe rinnovare il contratto. Poi ho due calciatori giovani come André Anderson e Adekanye".

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments