Lazio, Inzaghi: "Keita escluso perchè non aveva i giusti atteggiamenti"

Il tecnico: "Se andrà via dovrà essere subito rimpiazzato"

foto LaPresse

La stagione della Lazio è cominciata con una Supercoppa in bacheca. Una vittoria di prestigio che ha caricato l'ambiente in vista del debutto in campionato con la Spal. Simone Inzaghi tiene alta la concentazione e non sottovaluta l'ostacolo: "Incontreremo una neo-promossa con un allenatore molto preparato che conosco bene. Non sarà semplice". Poi sul caso Keita: "Escluso perchè non aveva gli atteggiamenti giusti. Tutti sono importanti, ma nessuno è indispensabile".

Inzaghi parla anche dei ribelli dell'estate con tanto di certificati medici inviati per non presentarsi afli allenamenti: "Li reputo una mancanza di rispetto. Non si può disertare l'allenamento, purtroppo non è più una novità. Sta diventando un'abitudine e questo deve cambiare per forza. Bisogna comportarsi prima di tutto da uomini". 

Sul mercato l'incognita resta Keita: "Ora dovremo vedere cosa succedere. Se dovesse andar via, andrebbe sostituito immediatamente". L'obiettivo stagionale dopo la vittoria in Supercoppa è ambizioso: "La speranza è quella di centrare la qualificazione in Champions, ma quest'anno le milanesi hanno investito tantissimo, ci sono le solite tre dello scorso anno, c'è l'Atalanta, ma ci sono anche Torino e Fiorentina. Ma noi siamo lì e vogliamo fare bene. Abbiamo vinto la Supercoppa italiana e la gente adesso è tornata a parlare della Lazio". 

Il giudizio sul Var è molto positivo: "Personalmente sono favorevole, perché lo scorso anno siamo stati un po' danneggiati. Col Var non dovrebbe più accadere, ma è normale che ci dovremo abituare. E' qualcosa di innovativo che il calcio non ha mai visto. Dovremo fare in modo che i tempi per valutare il singolo episodio siano più veloci del solito".

Il tecnico chiude facendo il punto della situazione sulla rosa: "Caicedo è quello che è arrivato più tardi di tutti. Si sta impegnando tantissimo per mettersi al pari degli altri. Credo che possa darci grandi soddisfazioni. Hoedt è un giocatore che per noi è importante. Penso che verrà convocato. Ha chiesto di andare via perché vorrebbe giocare sempre. Gli ho spiegato che questo alla Lazio non è possibile. Se sarà ceduto dovrà essere sostituito con un difensore di piede sinistro".

TAGS:
Inzaghi
Lazio
Spal

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X