Juve, Nedved: "Mercato? Siamo forti, pronti a cogliere le ultime opportunità"

Il vicepresidente bianconero: "La polmonite di Sarri? Già Conte nel 2012-2013 non è potuto scendere in panchina per un lungo periodo"

  • A
  • A
  • A

È toccata a Pavel Nedved la conferenza stampa alla vigilia dell'inizio di campionato. Il vicepresidente della Juventus si è detto molto fiducioso: "Ci sentiamo forti, partiamo come ogni anno per vincere". Possibile qualche sorpresa anche sul mercato: "Abbiamo 24-25 giocatori importanti, noi siamo pronti a cogliere le opportunità degli ultimi giorni di mercato". Non spaventa neanche la polmonite di Sarri: "Ha lavorato bene, la sua assenza in panchina porterà a delle criticità ma sappiamo a cosa andiamo incontro. Anche Conte nel 2012-2013 non aveva potuto guidare la squadra in campo".

LA CONFERENZA

"Abbiamo fatto tanti cambiamenti, ma non è un momento di transizione. Abbiamo degli obiettivi sempre al top: vogliamo vincere anche quest'anno".

Su Sarri
"Sta facendo un grande lavoro e siamo contenti e fiduciosi. La squadra lo sta seguendo bene nonostante le difficoltà degli ultimi giorni. La Juve storicamente è sempre stata fatta per vincere: abbiamo fatto dei cambiamente importanti, sappiamo che ci saranno delle difficoltà ma c'è grande ottimismo. Ci sentiamo forti per vincere".

Sull'attacco
"Faccio punto sulla squadra: come ogni ogni anno ci sono 24-25 elementi. C'è molta concorrenza e i ragazzi lo sanno perché siamo stati chiari con loro. Tutti devono fare i professionisti e farsi trovare pronti quando saranno chiamati in causa".

Sul mercato
"Scambio Dybala-Lukaku? Dovrebbe rispondere Paratici a questa domanda. Il mercato non è ancora finito, ma per ora Paratici sta facendo grandissime cose. Abbiamo preso anche Demiral e Danilo, operazioni molto buone. Abbiamo venduto ottimamente Cancelo e Kean. Coglieremo le occasioni che ci saranno in questi ultimi giorni".

Sull'Inter di Marotta e Conte
"Mi fa un po' di effetto perché Antonio ha fatto la storia della Juve così come Marotta. Abbiamo due avversari forti che hanno fatto grandi investimenti per cercare di vincere subito".

Sulla polmonite di Sarri
"La polmonite non è una cosa semplice e deve recuperare con i giusti tempi, anche se lui vorrebbe stare sul campo tutto il giorno e lavorare. Criticità? Vero, ma anche con Conte nel 2012-2013 non è potuto andare in panchina per diverso tempo. Sappiamo già cosa ci aspetta e siamo pronti". 

Su Icardi
"Non sono qui per parlare di giocatori di altre squadre. Noi coglieremo le occasioni che ci saranno per migliorare ancora la rosa". 

Su Dybala, Higuain e Mandzukic
"Preferirei avere il mercato chiuso quando inizia il campionato per dare più tranquillità ai giocatori. Loro sanno la situazione e devono pensare solo al campo". 

Sul campionato
"Ci sono tante squadre che si sono rinforzate come la Fiorentina. Noi in pole position? Non mi importa, noi dobbiamo solo scendere in campo a Parma e conquistare i tre punti. Napoli e Inter lotteranno fino alla fine per lo scudetto"

Su Dybala
"Non è un problema perché siamo contenti di averlo. Falso 9? Sarri lo sta utilizzando lì e ha fatto molto bene in questo precampionato". 

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments