INTER

Inter, Vidal: "Nessuna paura di pronunciare parola scudetto"

Il cileno: "E' la Juventus ala squadra da battere"

  • A
  • A
  • A

"Si può pronunciare la parola scudetto? Sì, certo. Io non ho paura si pronunciarla, ho vinto tanto, compresi scudetti sia qua sia in Germania e in Spagna e sento che questo è il mio obiettivo. Ma dobbiamo lavorare ogni giorno, pensare partita per partita, poi vedremo se siamo all'altezza di conquistare il titolo". E' davvero molto carico Arturo Vidal, centrocampista dell'Inter e della nazionale cilena, in una intervista a Sky Sport, per il prosieguo del campionato che vedrà una lotta vera e propria vista la classifica corta.

"L'anno scorso l'Inter è stata vicina a vincere lo scudetto. Era una squadra giovane che lavorava tanto, ma ha sbagliato in momenti decisivi, partite in cui non si possono commettere passi falsi. Per questo quest'anno dobbiamo stare attenti, concentrati, è un momento difficile ma dobbiamo tirare fuori tutti il massimo e sbagliare meno rispetto all'anno scorso per raggiungere il nostro obiettivo, che è lo scudetto. Dobbiamo sbagliare meno rispetto allo scorso anno", ha proseguito Vidal. "Il mio sogno è vincere la Champions. È difficile, questo è un progetto nuovo, ci sono giocatori giovani che hanno fame di vincere qualcosa. Sono molto triste di essere fuori dalla Champions, ma abbiamo due obiettivi su cui puntare, dobbiamo fare il massimo", ha aggiunto.
"Dopo la sconfitta in Champions certo che avevamo paura di fare male, perche' avevamo tanta voglia di fare bene in quella competizione. Abbiamo giocato tante partite dopo l'eliminazione in cui volevamo prendere punti e prima avevamo sbagliato. L'importante è lavorare bene, perche' sappiamo che quest'anno è dura", ha proseguito Vidal. 

Sulla squadra che in Italia lo ha consacrato non ha molti dubbi: "La Juventus è l'avversario più pericoloso. Sono forti, hanno fiducia in quello che fanno, vincono da 9 anni ma hanno fiducia in quello che fanno e hanno tutto per confermarsi la squadra più forte anche quest'anno. Ma da parte nostra abbiamo fiducia nel lavoro che stiamo facendo. Sono stato 4 anni alla Juventus, è stato bellissimo, potrei parlare dei bianconeri per una settimana. Ma adesso sono concentrato sul futuro, del nuovo percorso he sto facendo in Italia. Non ho mai avuto contatti con la Juventus, con il mister invece ero sempre in contatto, anche prima di arrivare all'Inter, parlavamo di andare in un'altra squadra insieme. Ho avuto questa opportunità e ho detto 'Sì, voglio seguirti e fare il massimo per vincere di nuovo insieme", ha continuato Vidal.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments