Inter, Icardi c'è ma resta in dubbio: Spalletti sorride con Lautaro

El Toro, in gol con l'Argentina, dovrà probabilmente continuare a fare gli straordinari

  • A
  • A
  • A

Lautaro Martinez resta sempre un buon motivo per sorridere: per l'Argentina, ma soprattutto per l'Inter. L'attaccante è l'unica nota lieta nella sconfitta per 3-1 della Seleccion in amichevole contro il Venezuela. La conferma dell'eccellente momento del Toro, scatenato anche al Wanda Metropolitano e che, in nerazzurro, è ormai il punto di riferimento offensivo: 11 i gol stagionali, il secondo con la maglia della Nazionale. 

Lautaro dovrà probabilmente continuare a fare gli straordinari perché il recupero di Icardi necessita cautela e difficilmente il numero 9 sarà pronto per la Lazio alla ripresa del campionato.
Questione risolta almeno dal punto di vista diplomatico come riferito al patron Zhang Jindong nel vertice di ieri in un hotel di Roma alla presenza del figlio Steven, ma anche di Marotta e Antonello.
L'obiettivo sportivo, ribadito, è un posto nella prossima Champions League, ma ci sono altri temi altrettanto caldi. L'Inter, che sta aumentando il proprio fatturato, vuole generare ricavi anche attraverso lo stadio che sia un San Siro rinnovato o un impianto nuovo di zecca.
Inoltre sono già previsti i lavori per una nuova palazzina ad Appiano Gentile e lo spostamento della sede in zona Porta Nuova.
Insomma l'Inter è pieno rinnovamento, non solo per una campagna acquisiti prevedibilemente molto ampia, ma anche per una società che vuole continuare a crescere.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments