INTER

Inter, Antonello: "Nuovo stadio? Non c'è più l'esclusiva su San Siro"

"Serve accelerare e avere il prima possibile un impianto per i due club di Milano"

  • A
  • A
  • A

La questione stadio tiene sempre banco in casa Inter. Come i cugini rossoneri, anche i nerazzurri hanno fretta di trovare una soluzione e avere tempi certi sulla realizzazione del nuovo impianto sportivo. Situazione che al momento tiene aperta ogni ipotesi come sottolinea l'ad dell'Inter. "Da una parte stiamo lavorando con i nostri consulenti per predisporre il dossier da presentare al Comune, dall'altro lato è anche vero che abbiamo già detto come non esiste più un'esclusiva su San Siro", ha spiegato a Sky Sport Alessandro Antonello.

© ufficio-stampa

Vedi anche Stadio, Fontana: "Il sindaco di Sesto pronto se Inter e Milan decidessero" Serie A Stadio, Fontana: "Il sindaco di Sesto pronto se Inter e Milan decidessero"

Parole che lanciano un nuovo segnale all'amministrazione milanese, ribadiscono la necessità di stringere i tempi e di ottenere il via libera definitivo per iniziare a pianificare la costruzione del nuovo stadio. Che sia a San Siro o fuori Milano a Sesto San Giovanni. "Serve accelerare, serve avere il prima possibile uno stadio per i due club di Milano", ha precisato Antonello ribadendo il concetto ripetuto già altre volte e rimanendo anche in attesa dell'esito delle elezioni amministrative.

Proprio l'elezione del sindaco di Sesto San Giovanni potrebbe infatti avere un ruolo chiave per dare una svolta alla questione e indirizzare la scelta verso il comune alle porte di Milano. Dopo aver già dichiarato di essere pronto a posare la prima pietra del nuovo stadio entro un anno, il primo cittadino uscente Roberto Di Stefano non è infatti riuscito a vincere al primo turno per pochi voti, rimandando tutto al ballottaggio contro il candidato del centrosinistra Michele Foggetta invece più scettico sul progetto. 

 

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti