Il giro delle punte: Simeone alla Fiorentina manda Kalinic al Milan

Affari incrociati: l'argentino passa alla Viola per 15 milioni più bonus. Tutto fatto anche per il croato alla corte di Montella

Il giro delle punte: Simeone alla Fiorentina manda Kalinic al Milan

E' servito un giro di punte per avere il lieto fine tra Kalinic e il Milan: l'affare, portato avanti da tempo, si è sbloccato definitivamente con il prestito di Bacca al Villarreal e, soprattutto, con l'arrivo alla Fiorentina di Giovanni Simeone. Il Cholito ha lasciato l'allenamento e salutato il Genoa: va alla Viola per 15 milioni più tre di bonus. L'arrivo dell'argentino libera Kalinic, che nelle prossime ore sarà rossonero. 

Il Milan punta a chiudere ufficialmente l'affare tra mercoledì a giovedì e Montella avrà l'attaccante che tanto voleva e di cui ha già parlato bene in conferenza stampa ("E' un giocatore funzionale al nostro gioco"). La trattativa alla fine si chiuderà sulla base di 25 milioni (nonostante la Fiorentina abbia provato fino all'ultimo a strapparne cinque in più) con il croato atteso a Milano già nelle prossime ore

A dare un'accelerata decisiva ci ha pensato il figlio del Cholo Simeone: in mattinata, infatti, Giovanni ha lasciato l'allenamento del Genoa ed è volato a Firenze per le visite. In serata l'ufficialità. L'ormai ex compagno di squadra Palladino lo ha salutato sui social facendogli l'in bocca al lupo. "Grazie a tutti, qui mi sono sentito a casa" ha detto l'argentino salutando compagni e tifosi prima di lasciare il centro sportivo. E' lui l'erede di Kalinic e la nuova prima punta a disposizione di Stefano Pioli. 

TAGS:
Calcio
Milan
Serie A
Fiorentina
Milan
Kalinic
Simeone

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X