Calcio

"E' indubbio che il campo manchi. Ma manca a tutti gli italiani il poter tornare alla propria normalità. Quello che diamo per scontato non è così, come la tranquillità di poter fare il proprio lavoro ed essere liberi e questo vale per me come per tutti gli italiani". Così Davide Nicola,. L'allenatore del Genoa, arrivato in rossoblù a fine dicembre, ha risposto alle domande di tifosi e giornalisti. "Il merito va a miei ragazzi che hanno recepito velocemente - ha spiegato a Sky parlando del cammino del suo Genoa nel 2020 -. Io ho portato le mie idee e nel gruppo si e' formata un'alchimia tra tutte le componenti. Ma un uomo da solo fa poco o niente. Il merito maggiore di queste partite e' da riconoscere ai giocatori che hanno fatto gruppo e a tutti quelli che lavorano dietro di noi". Il Genoa è risalito in classifica anche grazie al mercato di gennaio. "La società mi ha ascoltato migliorando una rosa competitiva e mi ha coinvolto nelle scelte trovando giocatori che potessero aumentare la competitività". Il tecnico ha poi voluto spezzare una lancia a favore della categoria dei calciatori. "Spesso ci mandiamo dei video dove ci stimoliamo a vicenda per far vedere la voglia che abbiamo di ritornare a fare quello che facciamo. Il concetto fondamentale è mantenere un assoluto realismo con ciò che ci gira attorno. Mi spiace leggere che la nostra categoria non ha la percezione di quello che accade. Ce l'abbiamo eccome invece"..

Tempo reale
  • A
  • A
  • A