FIORENTINA-UDINESE 1-0

Serie A, Fiorentina-Udinese 1-0: Milenkovic regala la terza gioia a Montella

Continua la serie positiva per i viola, che ora si affacciano in zona Europa

  • A
  • A
  • A

La Fiorentina vince la sua terza partita consecutiva in Serie A, porta a cinque la sua serie di risultati utili e si affaccia in zona Europa. Tutto questo è il risultato dell'1-0 del Franchi, dove cade l'Udinese al termine di una partita rimasta in bilico fino alla fine. Decisivo è il gol segnato di testa da Nikola Milenkovic al 72', dopo che il Var aveva annullato il vantaggio ospite di Nestorovski per un evidente fallo di mano di Opoku.

LA PARTITA

La Fiorentina è definitivamente rigenerata e, dopo l'avvio complicatissimo di campionato, ora sembra definitivamente ritrovata nel nome di Chiesa, Ribery, Castrovilli e anche Milenkovic, autore del fondamentale gol che abbatte una coriacea Udinese e ora diffonde in riva all'Arno anche un certo profumo d'Europa. Si comincia a grandi ritmi, con l'Udinese che vuole giocarsela coraggiosamente alla pari contro la Fiorentina. E il peso di De Paul (tornato a disposizione di Tudor dopo la squalifica) è subito evidente dato che la prima conclusione del match è proprio sua. Ma ovviamente anche la Fiorentina vuole dare seguito ai buoni segnali mostrati nelle ultime settimane e, con Ribery confermatissimo dal primo minuto, chi si carica la squadra sulle spalle è Federico Chiesa. Sua la prima vera minaccia dei viola a Musso, ma sul lancio profondo di Pulgar il tiro è solo sfiorato. Altro eroe del Franchi è già l'attivissimo Castrovilli, che oltre alla grande corsa mostra anche un tiro niente male, conquistando un corner dopo un'azione in tandem con il solito Chiesa. La Fiorentina è pericolosa anche da fermo, con i colpi di testa di Caceres e Pezzella su altrettanti corner, ma l'Udinese come detto non sta a guardare. E così al 34' Nestorovski scarica il pallone in rete ed esulta, ma sia compagni che avversari sono immobili: l'assist di Opoku arriva infatti con un tocco di braccio, che il Var immediatamente segnala. Poi lo stesso Nestorovski salva sul primo palo quando dalla parte opposta va di nuovo al tiro Castrovilli.

Anche nella ripresa la sfida continua ad essere apertissima, e proprio come nel primo tempo subito si accende De Paul, che conclude largo. Ben presto però torna a fare la partita la Fiorentina: eroico diventa Musso, che salva prima su Chiesa (follia nell'occasione da parte di Troost-Ekong) e poi sul rasoterra di Ribery. Gli animi si accendono, Stryger Larsen chiede invano un rigore e Tudor viene anche espulso per proteste dopo un fallo di Castrovilli. Ma la Fiorentina insiste, e al 72' passa: Pulgar butta il pallone in area, Jajalo sbaglia tutto e regala il corner ai viola e proprio sulla battuta di Pulgar arriva la poderosa incornata di Milenkovic che deciderà la partita. Nel finale Benassi e Dalbert potrebbero rendere il punteggio ancora più rotondo, Ribery lascia il campo e si gode la standing ovation dello stadio. Quindi nei minuti di recupero Sema e De Paul mettono in apprensione Dragowski, ma la Fiorentina controlla e dà il bentornato a se stessa tra le grandi del campionato.


LE PAGELLE

Castrovilli 7 - Nuovo eroe assoluto del Franchi, gioca con la freschezza della sua età unita a una personalità da veterano. Dopo il gol al Milan ci ha preso gusto e ci prova anche oggi, ma è in generale che la sua prestazione è già da big.

Nestorovski 6,5 - Musso a parte, è il migliore dei suoi. La girata con cui porta in vantaggio l'Udinese è perfetta (e non ha colpe se l'assist è irregolare), pochi secondi dopo salva sulla linea dall'altra parte e si merita mezzo punto in più.

Chiesa 7 - E pensare che a inizio estate sembrava dovesse andarsene. Oggi invece è il leader in campo di una squadra i cui margini di miglioramento sono ancora tutti da scoprire. E se non segna è solo perché dall'altra parte c'è un Musso tirato a lucido.

Jajalo 5 - Se l'Udinese ha perso, una fetta del ko è sua. Inspiegabile la scelta di lasciar scorrere un pallone in corner senza nemmeno provare a spazzarlo via: sarà il pallone del gol di Milenkovic.

Milenkovic 7,5 - In una giornata spazza via buona parte dei dubbi dei suoi detrattori: non solo segna un altro gol con la specialità della casa (il gol di testa sovrastando di centimetri chiunque lo marchi), ma non lascia passare uno spillo nemmeno dietro. E certamente avere a fianco una vecchia volpe come Caceres lo aiuta.

Musso 7 - Davvero peccato per il gol subito, perché la sua prova era stata fino a quel momento immacolata. La parata su Chiesa (innescato peraltro da Troost-Ekong) restando in piedi fino all'ultimo secondo è da far vedere nelle scuole calcio.

IL TABELLINO

Fiorentina-Udinese 1-0
Fiorentina (3-5-2):
Dragowski 7; Milenkovic 7,5, Pezzella 6,5, Caceres 7; Lirola 5,5, Pulgar 7, Badelj 6 (18' st Benassi 6), Castrovilli 7 (37' st Zurkowski sv), Dalbert 6; Chiesa 7, Ribery 6,5 (42' st Ghezzal sv). A disp.: Terracciano, Ceccherini, Terzic, Ranieri, Venuti, Cristoforo, Boateng, Sottil, Vlahovic. All.: Montella 6,5.
Udinese (3-4-1-2): Musso 7; Opoku 5,5, Troost-Ekong 5, Samir 5,5; Stryger Larsen 6 (40' st Ter Avest sv), Mandragora 5,5 (32' st Barak 5,5 ), Jajalo 5, Sema 6; De Paul 6,5; Okaka 5, Nestorovski 6,5 (18' st Lasagna 5,5). A disp.: Nicolas, Perisan, De Maio, Nuytinck, Sierralta, Fofana, Walace, Pussetto, Teodorczyk. All.: Tudor 5,5.

Arbitro: Prontera
Marcatori: 26' st Milenkovic
Ammoniti: Castrovilli (F), Samir, Opoku (U)
Espulso: 17' st Tudor (U) per proteste

LE STATISTICHE DI FIORENTINA-UDINESE
• La Fiorentina ha ottenuto tre successi consecutivi in Serie A per la prima volta da aprile 2018.
• La Fiorentina ha segnato quattro gol su sviluppo di corner, più di ogni altra squadra in questo campionato.
• Per la quinta partita di fila Vincenzo Montella schiera lo stesso 11 titolare - nell'era dei tre punti a vittoria mai tante partite di fila con la stessa formazione per la Fiorentina.
• Già due assist in questo campionato con la Fiorentina per Erick Pulgar, che non ne ha mai fatti di più in una singola stagione di Serie A.
• Per l’Udinese il primo tiro nello specchio della porta è arrivato dopo 72 minuti e 36 secondi.
• Per la prima volta da aprile la Fiorentina ha segnato in quattro partite consecutive di Serie A.
• L'Udinese ha segnato un solo gol nelle ultime cinque partite di Serie A, dopo cinque gare di fila in cui era andata a segno.
• Dopo due successi esterni consecutivi nel finale della scorsa Serie A, l'Udinese ha ottenuto solo un punto (senza gol segnati) nelle tre trasferte di questo campionato.
• Prima di questa stagione, solo nel 1953/54 l’Udinese aveva cominciato il campionato di Serie A con tre trasferte senza gol segnati.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments