Fiorentina, Pioli: "L'Europa persa prima di stasera"

"Siamo stanchi, ma abbiamo grandi qualità"

  • A
  • A
  • A

Fiorentina e Lazio hanno pareggiato 1-1 al Franchi, un risultato che complica le rispettive rincorse all'Europa. "Se ci siamo giocati l'Europa non è per colpa di questo pareggio, abbiamo fatto troppi pochi punti nel girone d'andata - ha commentato Pioli per la Fiorentina -. Ora inizia il periodo più caldo della stagione, mi aspettavo una partita difficile perché la squadra non sta benissimo soprattutto dal punto di vista psicologico. Siamo una squadra giovane e ci può stare, ma dobbiamo migliorare su questo. Inoltre abbiamo diversi giocatori in difficoltà, abbiamo faticato nel primo tempo mentre nella ripresa abbiamo giocato come sappiamo".

Chiesa infortunato e in lacrime: "Federico ha grande generosità e quando non riesce a dare il proprio contributo soffre tanto. Commettiamo errori tecnici e di lettura, ma abbiamo tante qualità caratteriali e tutti i ragazzi danno sempre il massimo". Il contratto di Pioli è in scadenza: "Sono tranquillo, ho investito molto sul mio lavoro. Allenerò fino a 65 anni, non so dove ma sono concentrato a fare il meglio. Possiamo toglierci delle soddisfazioni".

La partita è cambiata con l'ingresso di Mirallas e il passaggio al 3-5-2: "I miei giocatori sanno cosa devono fare. Io con loro parlo di posizione e spazi, non di moduli, per creare difficoltà agli avversari. Abbiamo un bagaglio tecnico e tattico importante, dobbiamo solo recuperare energie".


"Sono molto arrabbiato e deluso per il risultato perché dopo un primo tempo dominato avremmo meritato di vincere. Le altre corrono e non abbiamo tempo di fermarci - ha commentato Simone Inzaghi -. Siamo venuti a Firenze a fare la partita contro una squadra in forma e abbiamo trovato un Terracciano strepitoso. Questo pareggio è molto doloroso, è stato un peccato. Analizzeremo questo pareggio con i ragazzi, dovevamo essere più lucidi nel palleggio. Non siamo stati bravi a raddrizzare la partita, sono contento per come abbiamo giocato ma molta delusione per questo pareggio che non serve a nulla".

Contro Pioli è stata anche una partita di scelte tattiche e di modulo in corsa: "Nel secondo tempo abbiamo perso palleggio e ho messo il doppio regista dopo cinquanta minuti di dominio. Oltre ai moduli conta l'interpretazione e l'abbiamo fatta molto bene. Dovevamo fare meglio in occasione del gol subito. C'è grande rammarico ma dobbiamo continuare a credere in quello che facciamo perché giocando così perderemo poche partite e magari con un po' di fortuna ne vinciamo qualcuna in più. I due punti persi qui sono molto pesanti".

Correa tra i migliori in campo: "E' giovane e ha margine di crescita. Professionista serio che chiede e ha voglia di imparare. Deve migliorare nella fase realizzativa perché uno con le sue qualità può segnare molto".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments