EUROPA LEAGUE

Europa League: vincono United e Villarreal, Arsenal fermato dallo Slavia Praga al 94’

I Red Devils vincono 2-0 sul campo del Granada, il Sottomarino Giallo passa 1-0 in Croazia con la Dinamo Zagabria. All’Emirates finisce 1-1, con i Gunners ripresi nel recupero

  • A
  • A
  • A

Nell’andata dei quarti di finale di Europa League, vincono Manchester United e Villarreal. I Red Devils passano 2-0 in casa del Granada grazie a Rashford (31’) e al rigore di Bruno Fernandes (90’). Match deciso dagli undici metri anche in Croazia: il Sottomarino Giallo stende 1-0 la Dinamo Zagabria con Gerard Moreno (44’). L’Arsenal, invece, non va oltre l’1-1 in casa con lo Slavia Praga: Pépé (86’) illude i Gunners, raggiunti al 94’ da Holes.

GRANADA-MANCHESTER UNITED 0-2
Il Manchester United non si lascia scappare l'occasione di blindare la semifinale già nel match d'andata e passa in Spagna con un 2-0 al Granada che sa di seria ipoteca sul passaggio del turno. I Red Devils partono forte e schiacciano subito i giustizieri del Napoli nei sedicesimi, che fanno muro e respingono le conclusioni degli uomini di Solskjaer. Poco dopo la mezz'ora, però, gli inglesi passano in vantaggio: a siglare l'1-0 è Rashford, che controlla il lungo e preciso lancio di Lindelof e, solo davanti a Rui Silva, non sbaglia. A fine primo tempo, gli spagnoli colpiscono il palo con il cross di Herrera che quasi sorprende de Gea. Nella ripresa, i padroni di casa ci provano con il tiro dalla distanza di Kenedy respinto dal portiere ospite, ma proprio al 90' arriva il raddoppio dello United, con Eteki che rifila una manata in area a Bruno Fernandes e provoca il rigore trasformato proprio dal portoghese, nonostante la conclusione dell'ex Sampdoria e Udinese venga intercettata dal connazionale Rui Silva. Le spagnole sembrano portare bene allo United: dopo il successo per 4-0 "in casa" della Real Sociedad (sfida giocata allo Stadium), arriva il 2-0 sul campo del Granada. Solskjaer ha già un piede in semifinale, dove affronterebbe una tra Roma e Ajax.

ARSENAL-SLAVIA PRAGA 1-1
Lo Slavia Praga si conferma ostacolo difficile da superare in questa Europa League, in particolare per le inglesi. All'Emirates, infatti, arriva un 1-1 che fa sorridere soltanto i cechi, soprattutto considerando le numerose opportunità costruite dalla formazione di Arteta. Match equilibrato a Londra: la prima grande occasione per i Gunners arriva solo al 39' sugli sviluppi di un calcio di punizione, con Kolar che si supera per evitare il gol inglese sul colpo di testa di Holding. Nella ripresa, sono i legni a fermare inizialmente i padroni di casa: al 49', Willian centra il palo direttamente su calcio di punizione, mentre tredici minuti dopo è Lacazette, solo davanti a Kolar, a trovare la traversa. I Gunners insistono e al 75' Thomas ci prova con il destro a giro dal limite, senza però inquadrare lo specchio della porta, ma gli ospiti non stanno a guardare e due minuti dopo sono pericolosissimi con la conclusione in area di Sevcik di poco a lato. L'Arsenal sembra vincerla grazie ai cambi: Aubameyang, entrato al posto di Lacazette, lancia Pépé, che nove minuti dopo il suo ingresso in campo per Saka si invola verso la porta e supera Kolar all'86'. Nel recupero, però, arriva l'1-1, con il colpo di testa al 94' di Holes, che sfrutta al meglio un calcio d'angolo e agguanta i Gunners proprio nel finale. Come con Leicester e Rangers, i cechi si giocheranno tutto in casa, con Arteta chiamato a scoprirsi nel match di ritorno.

DINAMO ZAGABRIA-VILLARREAL 0-1
Va al Villarreal il primo round per volare in semifinale. A Zagabria va in scena un match con numerose occasioni da gol, ma alla fine a decidere è un calcio da fermo, il penalty trasformato a fine primo tempo. Eppure, l'avvio di partita vede partire meglio i croati, vicini al gol dopo 10 minuti, con Rulli bravo a parare la conclusione di Majer, mentre al 12' Theophile-Catherine ci prova di testa da corner sfiorando il palo sinistro. Nove minuti dopo ecco la prima occasione per gli spagnoli con la zampata di Gerard Moreno vicina alla porta difesa da Livakovic. Al 26', Orsic (tripletta nel ritorno degli ottavi di finale contro il Tottenham di Mourinho) segna, ma la rete viene giustamente annullata per il fuorigioco dell'assistman Atiemwen. A fine primo tempo, però, il Villarreal passa in vantaggio grazie al rigore causato dal fallo di mano di Theophile-Catherine e trasformato da Gerard Moreno, che sblocca il match al 44'. Nella ripresa, gli spagnoli gestiscono e, di fatto, rischiano soltanto con una conclusione di Gvardiol ben respinta da Rulli: finisce 1-0, ma la qualificazione è tutt'altro che decisa. All'Estadio de la Ceramica, nel match di ritorno, la Dinamo andrà a caccia di un'altra impresa, mentre Emery dovrà resistere per alimentare il sogno del poker personale in Europa League.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments