EUROPA LEAGUE

Europa League, niente derby inglese: l’Arsenal non sfonda il muro Villarreal, spagnoli in finale

Termina senza reti la semifinale dell’Etihad Stadium dopo il 2-1 dell’andata, Gunners fermi al palo colpito da Aubameyang

  • A
  • A
  • A

Nell'altra semifinale di Europa League è il Villarreal a guadagnarsi la finalissima contro il Manchester United, riuscendo nell’intento di difendere il 2-1 dell’andata ai danni dell’Arsenal. All’Etihad Stadium i Gunners hanno infatti l’obiettivo di recuperare il gol di svantaggio, ma gli spagnoli giocano una gara attenta e mai rinunciataria: la migliore azione degli inglesi è un colpo di testa di Aubameyang che si stampa sul palo nella ripresa.

Fallisce l’operazione rimonta dell’Arsenal e il Villarreal festeggia la possibilità di alzare al cielo l’Europa League: finisce 0-0, la squadra di Arteta saluta così la competizione con tanto amaro in bocca. All’Emirates Stadium si parte dal 2-1 maturato in casa dagli spagnoli e in avvio di gara sembrano proprio gli uomini in giallo a rendersi più pericolosi. Leno para su Chukwueze e poi una punizione di Parejo spaventa i londinesi sopra la traversa. Poco dopo metà tempo Aubameyang squilla però scheggiando il palo, anche se in effetti gli ospiti non mostrano alcun timore reverenziale verso una squadra che sulla carta ha probabilmente qualcosina in più: l’equilibrio pare sottile ma rimane stabile fino all’intervallo.

Nella ripresa i Gunners percepiscono di minuto in minuto la necessità di fare sempre uno sforzo in più alla ricerca del gol che varrebbe il biglietto per la Polonia, ma la squadra di Emery dà solo in poche occasioni l’impressione di vacillare, figuriamoci di crollare. Arteta richiama in panchina un Odegaard acciaccato per Martinelli e da lì entrambi gli allenatori muovono le pedine in mosse e contromosse: Leno rischia qualcosa su un retropassaggio di Holding, che però bussa poi due volte alla porta di Rulli con altrettanti colpi di testa. Un Aubameyang non al top saluta la partita con un'incornata che si stampa sul palo poco prima di essere sostituito e a Londra cominciano gli ultimi dieci minuti di sempre più disperato assedio. Il canovaccio rimane però lo stesso anche nel finale, con la sola variazione di una buona dose di nervosismo in più: in finale a Danzica ci va il Villarreal, con merito.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments