EUROPA LEAGUE

Europa League: impresa del Trabzonspor, l'Espanyol vince col brivido  

I turchi fanno 3-1 ad Atene con l'Aek, i catalani rimontano in casa con lo Zorya. Nessun problema per le olandesi Feyenoord e Psv

  • A
  • A
  • A

Arriva da Atene la più grande impresa della notte di Europa League, dove il Trabzonspor riesce a battere l'Aek per 3-1 in rimonta. Sugli altri campi delude l'Eintracht Francoforte, che perde 1-0 a Strasburgo. L'Espanyol batte per 3-1 gli ucraini dello Zorya, che a Barcellona avevano chiuso in vantaggio il primo tempo. Le olandesi Feyenoord e Psv battono rispettivamente Hapoel Be'er Sheva e Apollon per 3-0, il Celtic fa 2-0 in casa con l'Aik.

Una vittoria importante, che potrebbe già quasi significare il passaggio ai gironi di Europa League: è quella del Feyenoord, che pure ci mette quasi un'ora per sbrogliare in maniera definitiva la matassa Hapoel Be'er Sheva: gli olandesi terminano infatti il primo tempo in vantaggio di un solo gol (quello segnato al 33' da Sam Larsson). Poi è Leroy Fer a trovare nella ripresa la doppietta (al 56' e al 78') che fissa il risultato sul 3-0 e mette decisamente in discesa la sfida di ritorno in Israele. Qualche ora dopo è quindi il Psv Eindhoven a emulare gli storici rivali e a vincere a propria volta per 3-0: a cadere al Philips Stadion sono i ciprioti dell'Apollon, che prendono tre reti tutte nella ripresa (al 47' segna Ihattaren, al 56' Gakpo, al 61' Dumfries). Stesso risultato anche per il Malmoe, contro gli altri israeliani del Bnei Yehuda (decidono Rosenberg al 36', Bengtsoon al 40' e Lewicki al 47'), e per l'Astana contro il Bate Borisov (a segno per i kazaki Tomasov al 23' e Logvinenko al 44' prima del rigore di Sigurjonsson al 52').

Notevole l'impresa del Trabzonspor di Daniel Sturridge (appena ingaggiato e ovviamente nemmeno in panchina) che ad Atene batte in rimonta l'Aek per 3-1: vantaggio dei padroni di casa con l'ex interista Livaja a segno al 4', i turchi sbagliano un rigore con il 'Principito' José Sosa al 24', quando l'ex Napoli e Milan centra la traversa nel suo tentativo di trasformazione, poi però si scatena Caleb Ekuban: la sua strepitosa tripletta (29', 44' e 70') fa mettere alla squadra di Trebisonda un piede ai gironi di Europa League. Stesso risultato, un 3-1, ma tra le mura di casa per il Copenhagen: a perdere in Danimarca è la grande sorpresa dei preliminari della competizione, la squadra dei campioni di Lettonia del Riga (vantaggio dei padroni di casa con Fischer al 18', Kamess pareggia al 41', nella ripresa arrivano il gol su rigore di Sotiriou al 62' e di Daramy al 93').

Altro 3-1 in rimonta è quello dell'Espanyol, che soffre non poco a Barcellona contro i sorprendenti ucraini dello Zorya: al termine del primo tempo in vantaggio ci sono infatti gli ospiti, grazie alla zampata di Kochergin al 38'. I catalani ci mettono quasi un'ora a riprendere in mano la partita, e lo fanno al 58' quando Facundo Ferreyra di testa trova il pareggio. Al 76' c'è addirittura un rigore sbagliato da Granero, prima delle reti di Darder (79') e Vargas (81') a evitare un clamoroso flop. Che invece arriva da parte dell'Az Alkmaar, costretto all'1-1 casalingo dai belgi dell'Antwerp (in vantaggio al 38' con Batubinsika, il pari olandese arriva solo all'82' con Boadu), e soprattutto dall'Eintracht Francoforte, sconfitto per 1-0 dallo Strasburgo nella trasferta in Francia (il gol partita è di Zohi al 33').

Bella vittoria del Celtic, che a Glasgow piega per 2-0 l'Aik Stoccolma (48' Forrest, 73' Edouard), vince in casa ma con qualche fatica in più il Partizan: finisce 2-1 a Belgrado, con i serbi che solo all'84' regolano il Molde (in vantaggio al 44' con Bolly, poi segna Soumah al 45' prima del gol decisivo di Tosic). Stesso risultato, 2-1, anche tra Gent e Rijeka (Halilovic al 39', rimonta belga con la doppietta di Depoitre al 57' e al 71') e Ararat-Armenia e Dudelange. Vincono per 1-0 il Braga sullo Spartak Mosca e lo Slovan Bratislava sul Paok, mentre tre match terminano senza reti: Ludogorets-Maribor, Legia Varsavia-Rangers e Steaua Bucarest-Vitoria Guimaraes.
 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments