BORUSSIA M'GLADBACH-ROMA 2-1

Europa League, Borussia M'Gladbach-Roma 2-1: decide Thuram al 95'

Il francese decide la gara dopo l'autorete e il gol di Fazio: giallorossi a quota 5 insieme ai tedeschi

  • A
  • A
  • A

Tonfo Roma in Europa League. Nella quarta giornata del Gruppo J la squadra di Fonseca perde 2-1 col Borussia M'Gladbach e si fa raggiungere in classifica dai tedeschi a quota 5 punti, complicando i piani per il passaggio del turno. Nel primo tempo i tedeschi sbloccano la gara grazie a un'autorete di Fazio viziata da una palla fuori non vista dall'arbitro (35'), poi il centrale argentino pareggia al 64'. Nel recupero un gol di Thuram (95') beffa i giallorossi. 

LA PARTITA

Altra beffa nel recupero, altra beffa arbitrale. La Roma esce con le ossa rotte dal doppio confronto contro il M'Gladbach. Non tanto per quanto riguarda le prestazioni, ma per i punti raccolti. Troppo poco per quello visto in campo, soprattutto perché in entrambe le gare i giallorossi hanno pagato molto caro le sviste dei direttori di gara. Nell'andata con i tedeschi a segnare il match è stato il rigore inventato su Smalling, nel ritorno una palla fuori da cui nasce la prima rete. Due errori che alla resa dei conti potrebbero pesare in maniera decisiva sulla qualificazione. Certo, nel Gruppo J è ancora tutto aperto per i sedicesimi, ma la Roma avrebbe potuto essere sicuramente in un'altra posizione e ora Fonseca non può più sbagliare se vuole centrare l'obiettivo. Discorso diverso invece per il M'Gladbach, che porta a casa quattro punti preziosi dal doppio confronto con la Roma. Bottino immeritato, ma comunque prezioso per stare davanti in classifica ai giallorossi per via degli scontri diretti. 

Al Borussia Park il primo tempo è un mix di occasioni e rimpianti. Ancora con gli uomini contati, Fonseca conferma Mancini in mediana, opta per Santon in difesa e piazza Zaniolo, Pastore e Kluivert a rimorchio di Dzeko. Ancora panchina per Florenzi. Senza Embolo, Rose si affida invece a Thuram in attacco con Stindl libero di muoversi su tutto il fronte offensivo. Con le squadre corte e le difese impegnate a impostare da dietro, il primo quarto d'ora è di studio. Poi la gara sala di ritmo e cresce anche la qualità delle giocate. Da una parte e dall'altra. Zaniolo sfiora il vantaggio di testa, poi Zakaria scheggia la traversa dal limite. Occasioni che aprono gli spazi e accendono il match. Pau Lopez vola su un sinistro pericoloso di Benes, Sommer ferma invece un destro a botta sicura di Pastore. Con le squadre più lunghe, gli uomini di Fonseca si aggrappano al palleggio da dietro per impostare, ma faticano a verticalizzare sulle punte e rischiano grosso su un'incursione di Neuhaus. In pressione, i tedeschi prendono invece in mano il match sulle corsie. Mossa che dà i suoi frutti poco dopo la mezz'ora. E che si concretizza grazie anche a un errore dell'arbitro e del guardalinee, che non vedono una palla fuori dal terreno di gioco nell'avvio dell'azione di Wendt e convalidano l'autorete di Fazio sul cross di Thuram. Un gol che rompe l'equilibrio e segna indelebilmente il primo tempo.  

Nella ripresa Dzeko e Zaniolo provano subito a scuotere i giallorossi, ma è ancora il Borussia ad andare vicino al bersaglio grosso grazie alle giocate di Thuram e agli affondi centrali di Neuhaus. Alto e aggressivo, il M'Gladbach gestisce bene il possesso, ma lascia comunque campo alle ripartenze giallorosse. E così la Roma ne approfitta, alzando il baricentro e il ritmo. Sommer vola ancora su un destro dal limite di Pastore, poi Fazio si fa perdonare l'autorete pareggiando i conti su una punizione col contagiri di Kolarov. Gol che dà coraggio ai giallorossi e cambia nuovamente il match. Con le squadre un po' sulle gambe, nel finale si aprono gli spazi e piovono occasioni. Ed è la Roma, quando tutto ormai sembrava finito, a pagarne le spese. Dopo tante chance sprecate dai giallorossi, a chiudere i conti ci pensa Thuram di testa nel recupero. Un colpo che gela la Roma e rilancia il M'Gladbach. Per la qualificazione è ancora tutto aperto, ma tra andata e ritorno col Borussia sulla classifica dei giallorossi pesano molto anche gli errori arbitrali. E ora servono due vittorie a Fonseca per evitare rischi.

LE PAGELLE

Smalling 6,5: Thuram ha un altro passo e sull'autorete di Fazio si vede. Per il resto tanta sostanza e interventi puliti.
Dzeko 6: isolato, prova a lottare da solo e a far salire la squadra. Nel primo tempo dalle sue parti arrivano davvero pochi palloni e non è facile fare la differenza, molto meglio nella ripresa con tanto lavoro di sponda.
Santon 6: Fonseca lo preferisce a Florenzi per dare maggior copertura dalla sua parte. Nel primo tempo fatica, nella ripresa poi cresce in copertura, sale e spinge.
Pastore 5,5: si accende a intermittenza, ma quando lo fa la Roma cambia passo. Buone idee e giocate. Gli manca però il guizzo per fare male e cala alla distanza.
Fazio 6,5: protagonista nel bene e nel male del match. L'autorete era evitabile, poi però si fa perdonare siglando il pareggio.
Thuram 7,5: rapido e potente. Parte dalla sinistra e si accentra, facendo reparto e dando profondità alla squadra. Ha gamba e tecnica. Da un suo cross arriva l'autorete di Fazio, poi firma il colpo del ko nel recupero.
Lainer 6,5: stantuffo inesauribile. Spinge con equilibrio, costringendo Kolarov a restare basso. Pressa e si propone, facendo salire la squadra.
Stindl 6: si piazza tra le linee, cercando di colpire sulle seconde palle e di andare a rimorchio di Thuram. Sempre in appoggio e pronto a inserirsi.
 

IL TABELLINO

BORUSSIA M'GLADBACH-ROMA 2-1
Borussia Monchengladbach (4-2-3-1): Sommer 6,5; Lainer 6,5, Elvedi 6, Jantsche 6 (28' Hofmann 6), Wendt 6 (39' st Bensebaini sv); Ginter 6, Zakaria 6,5; Neuhaus 6,5 (28' st Pléa 5,5), Benes 6, Thuram 7,5; Stindl 6,5.
A disp.: Grün, Strobl, Kramer, Beyer. All.: Rose 6,5
Roma (4-2-3-1): Pau Lopez 6; Santon 6, Smalling 6,5, Fazio 6,5, Kolarov 6; Veretout 6,5, Mancini 5 (14' st Diawara 5,5); Zaniolo 6 (32' st Under 5,5), Pastore 5,5 (35' st Perotti sv), Kluivert 5, Dzeko 6.
A disp.: Mirante, Jesus, Florenzi, Antonucci. All.: Fonseca 5,5
Arbitro: Gil Manzano (Spa)
Marcatori: 35' aut. Fazio (R), 19' st Fazio (R), 50' st Thuram (B)
Ammoniti: Benes, Bensebaini, Thuram, Kramer, Neuhaus (B); Mancini, Santon, Diawara (R)
Espulsi: -

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments