Crotone-Milan 0-3: Kessie, Suso e Cutrone firmano l'esordio

Calabresi costretti in dieci per 88'. Ai rossoneri ne bastano ventitré per chiudere la pratica

di MAX CRISTINA

Parte con il piede giusto il campionato del Milan di Montella che si è imposto 3-0 sul campo del Crotone con tre reti nei primi ventitré minuti. Calabresi subito sotto per il rigore trasformato da Kessie e costretti in dieci per l'espulsione (col Var) di Ceccherini al 2', spazzati via dalle giocate di Suso e Cutrone che tra il 18' e il 23' si scambiano assist e gol. Colpo di testa sul primo palo del classe '98 e mancino vincente per lo spagnolo.

LA PARTITA

Tutto facile per il Milan all'esordio in campionato, forse troppo nella seconda scorpacciata di gol in pochi giorni dopo le sei reti allo Shkendija, in una partita più che condizionata dall'espulsione col Var di Ceccherini dopo 2'. Una superiorità numerica praticamente totale che ha evidenziato ulteriormente la differenza tecnica e fisica tra Milan e Crotone consegnando a Montella poco più che un allenamento. Bravi i rossoneri a chiudere l'impegno con venti minuti di fuoco, come contro i macedoni, facendo seguire al rigore di Kessie le giocate vincenti di Cutrone e Suso.
E in un primo tempo chiuso con l'82% (!) di possesso palla proprio il baby Cutrone, attaccante classe 1998, è stato l'assoluto protagonista. Il bomber promosso dalla Primavera in attesa di capire se con l'arrivo imminente di Kalinic sarà mandato a giocare, ha attirato su di sé l'attenzione di tutti con giocate decisive. Il rigore procurato approfittando di uno svarione di Ceccherini dopo due minuti, con tanto di espulsione del difensore appunto; poi ci ha messo del suo mettendo la firma sul tabellino con un ottimo inserimento sul primo palo capitalizzato di testa con un movimento da bomber consumato; infine restituendo a Suso l'assist vincente per il tre a zero dello spagnolo al minuto ventitré. Una spina costante nella retrovia calabrese ridisegnata a tre da Nicola, ma in costante difficoltà contro la catena di destra di Montella Suso-Kessie-Conti. Una pioggia di occasioni da gol e trame di gioco provate e riprovate, quasi in un'esercitazione attacco contro difesa direttamente in partita. Troppo facile e condizionato dagli eventi, ma comunque importante nella crescita del rinnovato gruppo rossonero.
Soprattutto dal punto di vista dell'atteggiamento, praticamente perfetto nella ricerca del possesso palla produttivo nella prima frazione e solo leggermente più delicato nella ripresa a partita ampiamente in tasca con qualche brivido regalato a Budimir e Donnarumma. Per il resto sono arrivate risposte positive da Kessie in mezzo al campo, praticamente dominante nelle due fasi, ma anche da Çalhanoglu nel palleggio coi compagni e da Conti in costante proiezione offensiva in coppia con uno straripante Suso sulla destra. Un'intesa generale che sta migliorando di partita in partita, non potrebbe essere altrimenti.

Per il Crotone resta la magra consolazione di una partita già difficile alla vigilia resa praticamente impossibile dall'errore di Ceccherini a inizio partita, contro un avversario voglioso di dare un calcio netto al passato. La salvezza non passerà da sfide come questa, ma ci vorrà sicuramente più attenzione ai dettagli. Concentrazione che non è mancata al Milan che torna a vincere in trasferta dopo sei mesi (ultima volta col Sassuolo) e per la quarta partita ufficiale su quattro non ha subito gol. Dettagli, questi sì, importanti.

LE PAGELLE

Suso 8 - Fa quello che vuole con la difesa avversaria. Altro assist usando il destro, un'arma in più in questa stagione che lo rende ancora più imprevedibile

Cutrone 8,5 - Si procura il rigore, segna con un gol da bomber consumato e consegna l'assist a Suso. Alla prima da titolare in Serie A, serve altro?

Ceccherini 4 - Rovina la partita del Crotone con lo svarione che lo costringe ad atterrare Cutrone. Rigore ed espulsione

Kessié 7,5 - Nel primo tempo è devastante in mezzo al campo. Dà ordine, interdisce il gioco avversario e si propone al tiro. Uomo ovunque

Bonucci 6 - Qualche sbavatura di troppo nelle retrovie in una serata senza troppi pensieri

IL TABELLINO

CROTONE-MILAN 0-3
Crotone (4-4-2)
: Cordaz 7; Faraoni 5,5, Ceccherini 4, Cabrera 5, Martella 4,5; Rohden 4,5 (11' st Nalini 5,5), Barberis 5,5, Mandragora 5, Stoian 4,5 (26' st Izco 5,5); Trotta sv (7' Dussenne 5), Budimir 5,5. A disp.: Festa, Sampirisi, Ajeti, Tonev, Suljic, Kragl, Crociata, Simy. All.: Nicola 5,5
Milan (4-3-3): G. Donnarumma 6,5; Conti 7 (23' st Abate 6), Bonucci 6, Musacchio 6,5, Rodriguez 6; Kessié 7,5, Locatelli 6,5 (33' st Mauri 6), Çalhanoglu 6,5; Suso 8, Cutrone 8,5 (16' st André Silva 6,5), Borini 6,5. A disp.: A. Donnarumma, Storari, Calabria, Zapata, Antonelli, Montolivo. All.: Montella 7.
Arbitro: Banti
Marcatori: 6' rig. Kessié, 18' Cutrone, 23' Suso
Ammoniti: Dussenne (C); Cutrone, Locatelli, Bonucci (M)
Espulsi: 2' Ceccherini (C) per aver interrotto una chiara occasione da gol, col VAR dopo il giallo

TAGS:
Serie A
Crotone
Milan
Pagelle
Tabellino

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X