Calcio

"Pretendo la regolarità del Campionato. Dopo le scelte prese, non deve esserci nemmeno l'ombra del sospetto sulla regolarità del campionato". Così il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora torna con un post su Facebook sulle polemiche seguite al rinvio di cinque partite del campionato di Serie A, in seguito all'emergenza coronavirus. "Viste le indicazioni sul Coronavirus da parte della Comunità Scientifica, abbiamo dato alla Lega due possibilità - ricorda - rinviare o giocare a porte chiuse. La Lega calcio ha deciso di rinviare, anche per evitare lo spettacolo degli stadi vuoti". "Una decisione autonoma. Certo stabilisce un precedente, e capisco chi dice che debba valere, anche se fortunatamente per tre regioni e non più sei, anche per la prossima giornata", prosegue. "Ora spetta alla Lega fare di tutto, anche smontare e rimontare le giornate se occorre, per equilibrare il calendario nelle prossime settimane. Come Ministro chiederò che si faccia il massimo per garantire parità di trattamento a tutti i club", conclude Spadafora.
 

Tempo reale
  • A
  • A
  • A